Come superare il dolore di un tradimento

 

Quando si scopre un tradimento si avverte un dolore fortissimo alla bocca dello stomaco come se qualcuno in quel momento ci stesse dando un pugno inaspettato e per qualche istante perdi contatto con la realtà.
Si perché in quel momento sembra che non pensi a niente, ma in realtà pensi a mille cose e ti fai mille domande: come è successo? Perché? Quando? Da quanto tempo? Ma… se…

superare-tradimento-e1404808380413
Come superare un tradimento

Bene, passata quella fase e, forse solo dopo aver preso a pugni e a calci il fedifrago, è giunto il momento di riprendere in mano la tua vita. Come? Ecco alcuni step fondamentali da seguire:

1- Metabolizzare il tradimento
L’unico modo per affrontare la situazione è analizzarla e non far finta che non sia mai successo. Non chiudetevi nel dolore ma metabolizzatelo. Ci saranno momenti tristi all’inizio, ma poi passeranno.

2- Non rifugiatevi nel lamento
Avete a disposizione solo la prima settimana per lamentarvi, dare la colpa a lui, sfogare la vostra rabbia. Dopo basta, andate avanti e parlate di voi, dei vostri progetti, del vostro nuovo futuro. Il passato è passato.

3- Evitate il gossip
Un modo per non pensarci è evitare il gossip: non chiedete in giro, non parlate con le amiche, non interessatevi di niente che riguardi lui. Prima vi separerete dal problema, prima andrete avanti.

4- Meno social, più vita sociale
Passate pochissimo tempo sui social a spulciare le pagine incriminate o delle persone coinvolte. Non perdete tempo al computer, ma uscite e vivete la vita in mezzo alle persone che vi sapranno regalare un sorriso in più.

5- Riprendete l’attività fisica
Non c’è cosa migliore di una scarica di endocrine per superare il dolore. Iniziate uno sport, riprendete l’attività fisica che più vi piace e vedrete che il dolore sarà sempre più lontano.

6- Trovate il tempo per analizzarvi
Provate a pensare a cosa vi ha lasciato questa storia, nel bene e nel male. Tradire vuol dire venir meno al patto di fiducia che esiste fra noi e l’altro. Chi tradisce fa una scelta, ma i motivi per cui lo si fa possono essere moltissimi. Incolparvi non serve a nulla. Al contrario, fermavi ad analizzare le vostre reali esigenze, le modalità con cui vi rapportate al partner e come la vostra storia si è sviluppata. Attraverso un’analisi sincera sarete in grado di scoprire cose che non sapevate e far luce su di voi, su ciò che desiderate.

di Eliana Avolio