Come togliere il fango da scarpe e vestiti

Entrare in casa con le scarpe inzaccherate di fango non è una buona idea. Però in questa stagione è facile ritrovarsi sotto un acquazzone o finire per sguazzare in pozzanghere. Il rischio è quello di portare in casa una buona dose di fango che si appiccica ammirevolmente a scarpe e vestiti. E se succede a noi adulti, figuriamoci ai bambini quando sono fuori che giocano. La prima cosa da non fare assolutamente è quella di ficcare tutto in lavatrice o di cercare di smacchiare il fango usando l’acqua: si attacca ancora di più alle scarpe e ai vestiti.

Aspettate che il fango sia secco prima di toglierlo
Aspettate che il fango sia secco prima di toglierlo

Lo so che viene istintivo con una macchia, ma questa volta l’istinto sbaglia. Quello che, invece, dovete fare per togliere una macchia di fango è aspettare pazientemente che la macchia si secchi.

Esatto, proprio così: mettete le scarpe o il vestito da parte e nell’attesa che il fango secchi fate qualcosa d’altro. Solamente quando il fango sarà bello secco potrete spazzolarlo agevolmente via con una spazzola.

A questo punto, dopo averlo spazzolato, si possono lavare scarpe e vestiti per rimuovere infine l’alone creato dal fango. Ricordatevi solo di controllare che tipo di lavaggio possa essere effettuato su quelle scarpe, quel vestito o quel tessuto.

L’ho fatto con le mie scarpe belle nuove, appena arrivate con Zalando: appena uscita di casa, fango dappertutto. Arrivata a casa, ho resistito alla tentazione di bagnarle ulteriormente, ho fatto seccare per benino il fango, spazzolato via, lavate e tornate come nuove.

Foto: WikimediaWikimedia

di Laura Seri