Come trasformare il proprio hobby nel lavoro perfetto

 

Le scelte che facciamo nella vita sono determinate da tanti fattori: fortuna, convenienza, opportunità, profitto. Questi elementi caratterizzano spesso anche i motivi per cui abbiamo deciso di seguire una determinata carriera che, dunque, non necessariamente si rivela essere il lavoro della vita, quello che ci farebbe sentire soddisfatti, completi e felici. Se volessimo esserlo, dovremmo veramente amare ciò che facciamo.

love-my-job
Amare il proprio lavoro rende felici

Basta chiedersi “cosa amo veramente fare?”: se la risposta non corrisponde al lavoro che attualmente si fa, ma a uno degli hobby che si hanno al di fuori dell’ufficio, allora forse sarebbe il momento di cominciare a perseguire quella strada e a utilizzare una serie di strategie che potrebbero trasformarlo in un vero e proprio lavoro.

RINNOVARSI SEMPRE

Ogni aspetto di una carriera necessita di un investimento in termini di creatività e immaginazione. Sia che si crei un prodotto dal nulla o che si debba immetterlo sul mercato, bisogna sempre rinnovarsi. Mai sottovalutare un buon brainstorming creativo.

ESSERE PERSISTENTI

Sognare va benissimo, ma non basta. Bisogna fare un passo alla volta per trasformare questi sogni in realtà: una regola da seguire è sicuramente quella di fissare un programma, con tanto di date e scadenze. All’inizio basteranno 15 minuti completamente dedicati al nuovo business fino a quando non vi prenderà intere giornate. Allora potrete dire di aver raggiunto il vostro obiettivo (e sarete felici!).

ACCETTARE I CONSIGLI, ANCHE CRITICI

Le critiche, soprattutto se costruttive, sono un elemento fondamentale per costruire al meglio un business. Arrivano da occhi esterni, possibilmente oggettivi e quindi utili per capire dove si sta realmente sbagliando. Grazie ai consigli di amici, parenti, estranei ed esperti nel settore sarà possibile ripartire e fare le cose nel migliore dei modi.

AVERE CHIARO L’OBIETTIVO

Se si vuole trasformare il proprio hobby in una carriera, bisogna sempre tenere a mente l’obiettivo e cercare di non discostarsi troppo da esso. Se si vuole trasformare l’amore per l’artigianato in un lavoro, ad esempio, sarebbe meglio fissarsi su quello e non tentare di dare consigli anche in altri campi che magari ci competono meno. Le opportunità là fuori sono tante e tanta è anche la concorrenza, quindi bisogna aver chiaro ciò che si vuole per poterlo comunicare agli altri.

ESSERE FEDELI AL PROPRIO BRAND

Vista l’enorme concorrenza nel mondo del lavoro freelance, è normale sentirsi in competizione con altri brand e comparare il loro successo al proprio. Ma il segreto è essere sempre fedeli alla filosofia che è alla base del percorso intrapreso in modo da non farsi distrarre troppo dagli altri.

di Melania Rusciano