Conoscete e-Call, il salvavita per automobilisti?

 

Si chiama e-Call, significa salvare la vita agli automobilisti. L’Unione Europea ha dato il via libera a un dispositivo che dovrà essere installato sulle nostre automobili a partire dal 31 marzo 2018. Ma cosa fa effettivamente? E’ un particolare dispositivo di emergenza in grado di chiamare da solo i servizi di soccorso nel caso in cui l’auto sia coinvolta in un incidente stradale. Un dispositivo che, secondo l’Europarlamento, dovrà essere installato in tutti i nuovi mezzi di trasporto come auto e furgoni entro il 31 marzo del 2018.

e-Call, il salvavita per automobilisti
e-Call, il salvavita per automobilisti

La normativa approvata dagli europarlamentari, poi, dispone l’obbligo per la UE di verificare l’efficacia di questo sistema e, nei tre anni successivi all’introduzione, verificare se sia il caso o meno di estendere l’utilizzo di questi dispositivi anche per altri mezzi, come autobus o camion.

Secondo quanto si legge nel documento appena approvato, la privacy sarà garantita, dal momento che e-Call è rintracciabile solo nel momento in cui viene coinvolto in un incidente stradale. Il dispositivo chiamerà automaticamente i servizi di soccorso, ai quali verranno date solo informazioni essenziali: il tipo di veicolo, il combustibile usato, l’orario e la posizione esatta dell’incidente, il numero di persone coinvolte a bordo del mezzo.

I dati e-Call raccolti non devono essere, ovviamente, inviati ad altre persone, senza che l’interessato sia d’accordo.

di Redazione