Cosa dare da mangiare al nostro cane durante i cenoni delle feste

 

Molte di noi tra pochi giorni si concederanno una piacevole eccezione alla dieta sedendosi al tavolo del cenone di Natale di famiglia… ma che famiglia sarebbe senza i nostri amici a quattro zampe?
Come fare però a resistere ai loro occhioni che, da sotto il tavolo, supplicano un pezzettino di cibo che avete nel piatto? Ovviamente i consigli che vi stiamo dando non arrivano da pareri veterinari, ma esistono alcuni cibi che comunemente posso essere dati oppure no ai nostri cani.

Eccovi una breve lista di ciò che potete nella ciotola dei vostri amici pelosi durante i cenoni delle feste!

Cibi sì

In piccolissime quantità ci sono alcuni bocconcini che potete allungare al vostro Fido durante la cena, come un piccolo cubetto di formaggio (solo pasta dura e non particolarmente stagionato o aromatizzato) o della verdura cotta come carote, patate, o zucca… sempre a patto che li mangi!

Carrot tubers
Sì alle verdure come carote, patate e zucca

La carne è sicuramente apprezzata, ma ci sono alcune restrizioni: sì a bistecche o a carne bianca, sì a un cucchiaino di paté purché non sia di fegato o tonno (quello di prosciutto va benissimo), niente carni eccessivamente grasse o trattate (come salame o cotechino) e niente carni pasticciate con salse come il vitello tonnato (potete dargliene una fettina mentre lo state tagliando, ma non dopo averlo ricoperto di salsa).

cotechino con lenticchie
No alle carni grasse

Anche il pesce deve seguire queste regole, ma la cosa a cui dovete fare più attenzione sono ossa per la carne e le lische per il pesce: questa è una regola d’oro che vale sempre per l’alimentazione del nostro cane perché le ossa (in particolare quelle piccole, di pollame quindi) potrebbero soffocarlo o addirittura causargli delle lacerazioni dell’apparato digerente.

dogchewsbone
Sì alle ossa, ma solo quelle molto grosse e dure

Cibi (assolutamente) no

Come per le ossa questi sono alimenti che fanno sempre male sempre al nostro Bau, non solo sotto le feste!

Tassativo no a dolci, caramelle e soprattutto cioccolato, specialmente quello fondente, poiché quello contenente più teobromina, una sostanza che per i cani può essere quasi letale. Scordatevi anche panna, gelato, caffè e alcolici; anche la frutta secca e l’uvetta, apparentemente innocue, possono essere dannose per il nostro amico e causare rispettivamente indigestioni gravi e problemi renali.

cioccoalto
Il cioccolato è velenoso!

Tra gli insospettabili troviamo anche pomodoro acerbo e germogli di patata, avocado e uovo crudo: I primi contengono un’alta concentrazione di solanina, sostanza che l’organismo dei cani non è capace a sintetizzare, l’avocado contiene un tossina fungicida che causa difficoltà digestiva agli animali domestici (e intolleranza negli umani), mentre l’uovo crudo, come per noi, nasconde il forte rischio di salmonella.

Patata-nellorto
Sì alle patate cotte, no ai suoi germogli

E i gatti?

Tutti gli alimenti no del cane valgono anche per i nostri amici gatti con l’aggiunta di due alimenti nocivi per i felini domestici: il latte e il pesce crudo.

Nonostante siano alimenti comunemente dati ai gatti e riconosciuti dalla cultura popolare come tradizionali dell’alimentazione dei felini domestici, i gatti adulti  sono intolleranti al lattosio e una dose eccessiva può causare forti attacchi di diarrea, mentre il pesce crudo rallenta l’assorbimento della tiamina, vitamina essenziale per i nostri mici!

Cat-want-to-drink-milk_1680x1050
Anche se li adorano, no a latte e pesce crudo

Credits: virtualmall.foodingproject.org, modenaigp.it, petinsurance.com, livefiuggi.com, theredleo.com, best-wallpaper.net, checkthis.co, mnn.com, amyshojai.com

di Giordana Moroni