Cosa non ordinare mai al ristorante

 

Lo chef Anthony Bourdain ci spiega dettagliatamente quali sono i piatti che non vanno mai mangiati al ristorante. Forte della sua esperienza come cuoco sia in cucina che itinerante nel mondo alla ricerca di nuove ricette, Bourdain ha ben chiaro in mente quello che non bisogna mai e poi mai ordinare al ristorante.Lui sa bene come funzionano le cucine dei ristoranti e quali strani giri compiano i cibi avanzati del giorno prima. Ecco allora cosa non ordinare mai al ristorante secondo lo chef Anthony Bourdain:

1) mai ordinare il pesce il lunedì: spesso e volentieri è quello avanzato del venerdì prima

2) non fare il brunch della domenica: i ristoranti lo usano come scusa per eliminare gli avanzi del week-end, vi vengono riproposti in maniera particolare, ma sempre avanzi sono

Attenzione a ordinare il pesce al ristorante
Attenzione a ordinare il pesce al ristorante

3) qualsiasi cosa condita con la salsa olandese: i batteri ne vanno matti e a meno che non sia preparata al momento o conservata correttamente (e a Bourdain non è mai capitato), meglio evitarla

4) il dramma del pesce: la maggior parte dei cuochi ordina il pesce il giovedì, quindi se lo trovate nei giorni precedenti è vecchio, meglio non mangiarlo. A meno che non stiate mangiando in un ristorante blasonato e pluri stellato

5) ostriche e frutti di mare: mangiateli sono nei ristoranti vicino al mare o in quelli specializzati, diffidate dei ristoranti che li propongono come piatto normale fra tutti gli altri del menu

6) la carne ben cotta: Bourdain avverte di non ordinare mai la carne ben cotta, perché in questo modo i ristoranti vi danno i tagli vecchi privi di sapore, basta carbonizzarli un po’ e nascondono col sapore di bruciacchiato il fatto di non essere tagli freschi

7) tagli pregiati a basso costo: se un ristorante vi offre della Chianina al prezzo del bollito, visto che si tratta di tagli pregiati e costosissimi, qualche trucco deve esserci, nessuno vi regala niente

8) piatti fuori dal menu: è una cosa che irrita i cuochi, confonde i camerieri, gli chef vanno in tilt. Spesso questi piatti arrivano tardi e non sono cucinati bene perché non rientrano nella linea prestabilita della cucina

Foto: WikimediaWikimedia

di Laura Seri