Cosa porta sfortuna in giro per il mondo?

 

Ogni paese ha le sue sfortune e i suoi riti scaramantici. Crederci o non crederci? Si tratta spesso di superstizioni che non hanno alcun fondamento scientifico, ma come dice qualcuno, “io non ci credo, ma non si sa mai”. Se noi italiani abbiamo dei problemi con il venerdì 17, con le scale sotto le quali non possiamo passare, con i gatti neri che attraversano la strada, con il numero 13, il sale e l’olio che cadono, il cappello e i soldi appoggiati sul letto (solo per citarne qualcuna!), ecco quali sono le superstizioni più “seguite” in giro per il mondo.

sfortuna-italia
In Italia, ma non solo, il 13 può portar sfortuna…. ma anche fortuna!

Sputare per tenere lontano il diavolo

Se siete in Grecia, sappiate che la gente sputa senza saliva per allontanare Satana e il malocchio. Se parlate di un incidente o fate un complimento a un bambino, non stupitevi di questo gesto.

Non mangiate chewing gum in Turchia

Secondo la tradizione, allo scoccare della mezzanotte, la gomma americana diventa carne putrefatta o trasforma chi la mastica in uno zombie. Ma che davvero ci credete?

Tombini in Svezia

Gli svedesi camminano solo sui tombini che hanno la scritta K, evitando quelli con la scritta A. Se sbagliate tombino, tornate indietro e fate tutto da capo!

Ghiande in tasca per vivere a lungo

Lo fanno in Inghilterra, per mantenersi giovani…

Numeri sfortunati in Cina

sfortuna-cina
In Cina è il 4 il numero sfortunato!

Se da noi sono il 17 e il 13, nel paese orientale sono il 4 e tutti i numeri che lo contengono, perché la pronuncia di questo numero è simile a quella della parola “morte”.

di Redazione