Cos’è il biglietto “sospeso” nei musei italiani

 

Come “far girare” la cultura in un paese che registra il tutto esaurito nei musei nelle giornate a ingresso gratuito? Con una piccola iniziativa solidale che consente a chiunque di poter visitare le bellezze del nostro paese. Avete presente l’usanza del caffè sospeso napoletano? In pratica chi prende un caffè in un bar può lasciarne pagato un altro, così chi arriva dopo di lui e magari non ha i soldi per pagarsi un caffè, lo trova già pagato. La stessa idea può essere applicata al mondo della cultura: chi paga un biglietto per se, può lasciarne un altro in sospeso.

biglietto-sospeso1
Regala un biglietto sospeso!

I primi biglietti sospesi sono stati proposti nel Sud Italia (come presso il museo d’arte contemporanea Madre di Napoli), ma presto la tendenza ha risalito lo stivale, come ad esempio al cinema Centrale di via Torino a Milano, dove è stata lanciata la campagna “Lascia un biglietto“: come per il caffè, chi vuole può lasciare un biglietto pagato e quindi un ingresso gratuito a una persona sconosciuta. Anche online.

Abbiamo voluto in qualche modo incentivare gli spettatori: siamo il primo cinema aperto a Milano, nel 1907, ma anche pò fuori dal circuito della grande distribuzione, per le nostre dimensioni, 1 sala da 120 posti e 1 da 75: proprio per questo però puntiamo sulla qualità e i film d’essai“.

Davvero una bella iniziativa di solidarietà e cultura!

di Redazione