Cos’è la dipendenza affettiva e come evitare di rimanere imprigionati

Avete mai sentito parlare della dipendenza affettiva? E’ una condizione che può colpire ogni storia d’amore e che non ci permette di vedere con razionalità la vita di coppia, perché siamo talmente innamorati o talmente convinti di esserlo che affidiamo la nostra intera vita al partner, permettendogli di “giocare” con le nostre emozioni e i nostri sentimenti. Ogni relazione crea una dipendenza dall’altro, ma un conto è se questa dipendenza è sana e positiva e, soprattutto, è vissuta da entrambe le parti, un altro conto è se è solo uno dei due a doverla subire.

Destinazioni per cuori infrantiLa dipendenza affettiva di solito si manifesta in quelle storie d’amore iniziate perché si aveva paura di rimanere da soli e si vedono tutti gli altri felici e innamorati: vogliamo anche noi una fetta di felicità e allora ci buttiamo a capofitto in una relazione che però non ci convinceva, fin dall’inizio, ma ci illudiamo che sia quella perfetta peer noi. Talvolta la dipendenza affettiva si manifesta sotto forma di gelosia o quando noi non siamo in grado di amarci e affidiamo questo compito esclusivamente all’altro.

La dipendenza affettiva si manifesta sotto diverse forme: siamo letteralmente dipendenti da lui, non prendiamo mai decisioni da sole, idealizziamo la persona che abbiamo di fronte, ci sentiamo insicure e quindi ci affidiamo completamente a lui, siamo in ansia e in panico se non siamo con lui o se lui non risponde al telefono, non possiamo immaginare una vita senza di lui e anche se siamo distanti per pochi minuti il senso di vuoto ci assale.

Molto spesso questi “sintomi” si provano perché noi non ci amiamo, non abbiamo fiducia in noi stessi, pensiamo di non poter vivere senza una persona accanto: l’amore non è questo! Certo, è voler costruire una vita insieme dove l’altro è sempre presente, ma senza annichilirci, senza annullarci, ricordandoci che, prima di essere in una coppia, siamo persone.

Per uscire dalla dipendenza affettiva dobbiamo lavorare su noi stesse, capire che la solitudine non è un male, che dobbiamo amarci di più, che dobbiamo essere indipendenti, anche in amore, pur vivendo storie che ci completano e ci rendono felici. Essere dipendenti da un’altra persona, completamente e totalmente, non può essere la chiave della felicità.

Parliamone anche con il partner, per capire cosa c’è che non va in una relazione, di fatto, a senso unico per quello che riguarda la dipendenza!

di Redazione