E chissenefrega se non ti considera, il mondo è pieno di uomini migliori

Non ti deve importare se non ti considera! A te stessa, basti TU e tu sola! Quante volte vediamo grandi donne sprecare letteralmente il loro tempo dietro ad uno stronzo qualsiasi che non le considera, che non le calcola, che le tratta male, ma perché? La domanda sorge immediatamente spontanea, cosa spinge queste donne a sopportare comportamenti assurdi, senza motivo, ingiustificati, gratuiti e inopportuni? Spesso queste donne in passato hanno sofferto, hanno avuto una storia che le ha spinte a ricercare l’affetto e le attenzioni di persone immeritevoli, solo per avere una sicurezza, la sicurezza di non essere sole, mai. Altre invece, nell’arco della loro vita sono incappate in stronzi senza scrupoli che hanno prosciugato loro la forza e l’autostima.

Come migliorare questa situazione?

A volte, l’unico modo per liberarsi di questi parassiti, perché questo è il loro vero nome, è concentrarsi su se stesse. Fate quello che vi piace e buttatevici a capofitto! Dedicate il vostro tempo a chi vi fa stare veramente bene, a chi vi fa sorridere buttando proprio nell’angolo più buio della vostra vita chi, con le sue cazzate egoistiche, vi fa piangere. Ogni lacrima versata per la persona sbagliata vi allontana sempre di più dal vostro scopo: essere felici. La vita è una e sono questa abbiamo per poter assaporare tutte le bellezze che ci vengono donate.

Cersei-Lannister-Game-of-Thrones1

Toglietevi dalla mente: “Posso renderlo migliore, lui può cambiare” NO, non è mai così, non cambiano, pensarlo vi farà solo del male e se mai dovessero in qualche modo mostrare qualche piccolo miglioramento è solo l’ennesima situazione in cui ci crediamo come delle piccole ingenue e poi ci rimettiamo solo noi perché, ogni suo minimo e impercettibile miglioramento, ci farà illudere e stare male. Alla fine succederà sempre qualcosa che ci farà soffrire e e le uniche a rimetterci siamo sempre e solo noi.

Ci crediamo sempre, è vero, ma perché la speranza per noi è sempre l’ultima a morire, noi ci mettiamo il cuore, sempre, anche nelle situazioni più improbabili, ma quanto è difficile trovare il nostro stesso coinvolgimento? Quindi, impariamo a conoscerci NOI per prime, a capire cosa vogliamo dalla vita, solo quando avremmo imparato a star bene da sole, potremmo dire di essere sulla strada giusta per la felicità.