E’ colpa di Facebook se non trovi lavoro

 

I datori di lavoro hanno l’abitudine di consultare i profili Facebook di chi invia un curriculum e questo condizionerebbe la scelta dei candidati.  La possibile chiamata a un colloquio dipenderebbe  quindi da come appare il nostro porfilo Facebook agli occhi dei selezionatori.

(DPA) FACEBOOK
Profili Facebook “spiati” dai datori di lavoro

Secondo uno studio i ricercatori dell’università del Gand al Telegraph (Belgio) – che ha preso in considerazione oltre 2 mila candidati con titoli di studio molto simili per lo stesso lavoro –  ha dimostrato che chi aveva una foto profilo su Facebook, che trasmetteva “stabilità emotiva, affidabilità e apertura verso gli altri”, ha avuto circa il 40% di probabilità in più di essere chiamato per una prima selezione.

 

Fonte: adnkronos.com

 

 

di Marianna Feo

  • In questo articolo:
  • News