Ecco perché se sei felice non devi dirlo agli altri

 

Siamo felici, siamo al settimo cielo: abbiamo ottenuto la promozione tanto sognata al lavoro, abbiamo trovato l’anima gemella, siamo tornate da un viaggio fantastico, siamo le persone più felici del mondo e non vediamo l’ora di raccontarlo in giro, ad amici e parenti, per condividere loro questo momento magico… Non fatelo, per nessuna ragione al mondo: raccontare agli altri la nostra felicità può essere davvero molto pericoloso, come spiegato da una ricerca della Harvard University, pubblicata sulla rivista Psychological Science.

Felicità
Sei felice? Non dirlo a nessuno!

Condividere la nostra felicità con gli altri non è sempre un bene, come potremmo pensare, e la ricerca ci spiega il perché:

Quando otteniamo ciò che vogliamo, la prima cosa che sentiamo di fare è dirlo ai nostri amici, ma ho notato che la conversazione in cui ci ‘vantiamo’ di qualcosa alla fine viene ricondotta, in un modo o nell’altro, ai soliti argomenti. Mi sono chiesto se queste esperienze straordinarie che raccontiamo possano avere più lati negativi che positivi per chi ci ascolta e se le persone si siano accorte di questo ‘fenomeno’“.

Gus Cooney, autore della ricerca condotta insieme a Daniel T. Gilbert della Harvard University e Timothy D. Wilson della University of Virginia, spiega che raccontare la propria felicità agli altri al posto di avvicinarci ci allontana da chi ci sta vicino.

Quando decidiamo di condividere una determinata cosa con qualcuno, pensiamo all’impatto che potrebbe avere sulla nostra interazione sociale se proprio aver vissuto quell’esperienza ti fa diventare una persona che non ha nulla in comune con gli altri, beh, non importa quanto bella sia, non ti renderà felice a lungo“.

Teniamo la felicità per noi!

di Redazione