Gli errori più comuni che si fanno con la lavatrice

La lavatrice è davvero una grande bella invenzione: le nostre nonne dovevano prendere i panni e andare giù alla fonte, ma anche se avevano l’acqua corrente in casa era comunque dura lavare, sfregare, strizzare i capi di abbigliamento e la biancheria per la casa. Noi siamo decisamente più fortunate, perché la lavatrice fa tutto per noi (e se abbiamo l’asciugatrice non dobbiamo neppure pregare per il sole per far asciugare tutto). Fortunatissime, ma dobbiamo fare attenzione, perché spesso commettiamo degli errori grossolani.

Lo sapevate, ad esempio, che non si dovrebbe inserire il detersivo nell’oblò della lavatrice, ma nel cassettino pensato appositamente. Perché? Perché altrimenti sprecheremmo il detersivo già ai primi risciacqui. I dosatori servono per misurare la quantità esatta da usare, non per essere messi nell’oblò.

Non dovremmo nemmeno selezionare sempre lo stesso programma di lavaggio: a ogni capo di abbigliamento ci va il giusto programma. Ci sono i programmi per i delicati, i sintetici, la lana, l’abbigliamento sportivo e così via. Scegliete sempre quello giusto per voi!

Le alte temperature si possono usare per disinfettare e pulire, una volta al mese, la lavatrice, facendola andare a vuoto, magari utilizzando il detersivo per i panni o dell’aceto bianco. Se lavate i capi, invece, non superate mai i 60 gradi!

Lo sapete che i programmi con minore durata, sprecano più elettricità? Certo, ci permettono di risparmiare tempo, ma consumano più energia. Meglio optare per i programmi eco, amici dell’ambiente e della bolletta. E ricordatevi di pulire il filtro ogni tanto, ne va della salute della lavatrice!

di Redazione

  • In questo articolo:
  • Casa