I 5 motivi per cui dobbiamo dire grazie a Umberto Veronesi

 

Umberto Veronesi è morto: l’oncologo italiano si è spento all’età di 90 anni nella sua casa di Milano, la sua salute purtroppo era peggiorata notevolmente nelle ultime settimane. Mentre tutta l’Italia piange la sua scomparsa, noi vogliamo ricordare Umberto Veronesi rammentando cinque motivi per cui dobbiamo dirgli grazie. Ce ne sarebbero molti altri, la sua carriera medica è stata molto intensa e ricca, anche se in effetti nel corso degli anni si è concentrato soprattutto sulla ricerca sui tumori, in particolar modo sui carcinomi mammari.

L'oncologo e politico Umberto Veronesi
L’oncologo e politico Umberto Veronesi

Questi sono cinque motivi per cui dobbiamo ringraziare Umberto Veronesi:

1) ha partecipato alla fondazione dell’AIRC: nel 1965 Veronesi ha contribuito alla nascita dellAssociazione italiana per la ricerca sul cancro insieme a Giuseppe della Porta

2) ha fondato l’Istituto Europeo di Oncologia: non solo lo ha fondato, ma ne è stato anche direttore

3) ha creato la Fondazione Umberto Veronesi: la fondazione ha lo scopo di sostenere la ricerca scientifica soprattutto nel campo dell’oncologia, cardiologia e neuroscienze e promuove la divulgazione scientifica

4) ha ideato interventi di chirurgia conservativa per la terapia dei tumori mammari

5) ha creato il progetto Science for Peace: è un movimento internazionale che vuole studiare le cause presenti alla radice dei conflitti e delle guerre in modo da analizzarle e trovare vie concrete per superarli e risolverli

Foto: Wikimedia

di Laura Seri