I cani e i gatti amano la musica. Scopriamo quale.

 

Lo sapete che esiste la musica scritta appositamente da veri musicisti per cani e gatti?
In realtà la notizia non dovrebbe sorprenderci affatto dato che i nostri amici a quattro zampe, esattamente come noi, vivono degli stati emotivi e di conseguenza non possono che esistere dei suoni capaci di attivarli stimolando specifiche reazioni.

Di certo, per quanto ci possa dispiacere, la loro musica preferita non è la nostra: niente musica classica, rock o altro.

musica-per-cani-e-gatti
La musica per i nostri amici a quattro zampe

Uno studio americano ha infatti dimostrato che i nostri amici a quattro zampe possono apprezzare la musica, quando è composta pensando specificamente al loro sistema sensoriale, utilizzando ad esempio suoni scelti nell’ottava in cui miagolano e ritmi che seguono quello delle fusa (per quanto riguarda i gatti).

David Teie, violoncellista americano della National Symphony Orchestra, e Charles T. Snowden, psicologo dell’University of Wisconsin, hanno effettuato degli studi sul comportamento degli animali durante l’ascolto della musica.

La prima grossa conferma è stata che molti dei suoni che noi apprezziamo e che ci fanno stare bene risultano al limite dello sgradevole per cani e gatti.

musica-per-cani-e-gatti
Anche i cani amano la musica… quella scritta per loro

Lontani dalla realtà risultano, quindi, tutti gli studi condotti in passato relativamente a questo tema, quelli cioè che davano quasi per scontato che l’uomo fosse il solo ad apprezzare effettivamente la musica.

In realtà erano errate le premesse: quando noi facciamo musica utilizziamo tempi, toni e timbri degli strumenti per comunicare particolari stati emotivi all’ascoltatore.

Non è detto però che ogni specie risponda agli stessi stimoli sonori. Il sistema sensoriale degli animali, infatti, è diverso dal nostro.

I miagolii di un gatto, ad esempio, sono più alti di circa un’ottava rispetto alla voce con cui gli esseri umani comunicano tra loro e si è compreso che per esempio i topi ignorano la maggior parte dei suoni al di sotto dei 4.000 hertz, una frequenza di poco inferiore a quella della nota più alta di un pianoforte.

musica-per-cani-e-gatti
La musica che rilassa gli animali

I due studiosi sono partiti analizzando le scimmie Tamarin facendo loro ascoltare quattro tipi diversi di sinfonie composte appositamente per i mammiferi.

Dallo studio è emerso che le scimmie all’ascolto delle ballate si sono rilassate, mentre con le musiche più ritmate si sono agitate. Il musicista, rimasto particolarmente colpito dai risultati ottenuti, ha deciso di dedicarsi agli animali, provando a comporre musica studiata per loro, avvalendosi per le successive verifiche dell‘aiuto dei padroni di cani e gatti che sono stati chiamati a descrivere le reazioni dei loro amici a quattro zampe generate durante l’ascolto della sua musica.

Per quanto anche i cani siano particolarmente sensibili alla musica composta per animali e per quanto addirittura si è riscontrato che reagiscano molto bene anche alla musicoterapia per rilassarsi e ritrovare una sorta di equilibrio, Teie, grande amante dei gatti, si è dedicato in modo particolare a loro (almeno in una prima fase).

musica-per-cani-e-gatti
Le melodie preferite dai gatti

I suoi studi, oltre a confermare che il gatto ha un udito molto fine, per riuscire a captare i movimenti dei piccoli animaletti di cui si nutre, hanno scoperto che il micio può percepire il suono a 65 mila cicli al secondo (noi percepiamo il suono a 20 mila cicli al secondo) e con una precisione che arriva al 75% riesce a distinguere due suoni generati da fonti diverse, separate da soli 8 centimetri e distanti un metro da lui.

Le musiche create da Teie e Snowden, racchiuse in un cd chiamato “Music for Cats”, contengono quindi fruscii che ricordano quelli delle foglie e dell’allattamento, cinguettii (che piacciono ai felini), musiche cosiddette “Kitty ditties” pensate per i micini, le “cats ballads” per i gatti adulti e per finire le “feline airs” registrate con strumenti tradizionali e voci umane per creare una comunicazione vocale felina che attiri l’interesse dei nostri amici.

Un progetto che è valso loro la menzione sul New York Times: la sua è stata collocata nella lista delle migliori idee dello scorso anno.

Se desiderate dedicarvi in prima persona all’ascolto di queste particolari melodie o se volete fare un regalino al vostro amico cane o gatto, potete andare sul sito Music For Cats dove è possibile scaricare tantissime musiche tutte per loro.

Fonte foto: wallpaper.mob.org; pickwallpapers.com; designbyhumans.com

di Cristina Saglietti