I guanti che traducono la lingua dei segni

 

La tecnologia può rendere più facile la nostra vita. Ne è una dimostrazione l’invenzione di questi due geniali studenti dell’University of Washington, Thomas Pryor e Navid Azodi: loro due hanno messo a punto degli speciali guanti che sono in grado di tradurre in parole, per il momento solo in inglese, la lingua dei segni. Utile per tutte le persone che utilizzano questo linguaggio per comunicare, per farsi capire da chiunque, anche da chi non conosce la lingua dei segni. Ecco come funziona:

 

di Redazione