I video caricati online faranno collassare la rete

 

I video faranno collassare la rete. Parola degli esperti della Royal Society, che sottolineano come entro una quindicina di anni al massimo la mole di video caricati online potrebbe mettere a dura prova internet. La crescita del consumo di dati, aumentata di 50 volte in soli 10 anni, potrebbe presto mettere a rischio la resistenza del sistema.

I video caricati su internet faranno collassare la rete
I video caricati su internet faranno collassare la rete

 

Andrew Ellis, professore di ingegneria all’Università di Aston a Birmingham, ci spiega il perché:

Nei laboratori di ricerca sta già accadendo. Considerando che i test nei laboratori sono fra i gli otto e i dieci anni avanti rispetto alla portata della fibra usata dagli utenti, i primi problemi li dovremmo cominciare ad avere già a partire dal 2022. Nel 2030 poi toccheremo il confine oltre il quale sarà impossibile andare“.

Se consideriamo che il traffico dati crescerà di 10 volte nei prossimi 5 anni e se calcoliamo che la metà del traffico sarà generata soprattutto dai video, capiamo che, con tutta il probabilità, il problema esiste. E bisognerà intervenire, come spiega il professore inglese:

Ma quello che sicuramente avverrà, perché è una costante da tempo, è la richiesta di una larghezza di banda sempre maggiore. E la fibra, sulla quale passa anche il traffico da smartphone, non ce la farà“.

di Redazione