Idee weekend nelle città d’arte: Pisa

 

Weekend culturale lontano dalle solite mete europee? La nostra Penisola regala tantissime opportunità e Pisa ne rappresenta senza dubbio un esempio. Nel cuore della Toscana, Gabriele D’Annunzio ne enunciava la bellezza ed il dolce riposo. Per staccare dal solito tran tran e dallo stress quotidiano, programmate un weekend rilassante a Pisa. Ecco a voi qualche interessante suggerimento.
I lucchesi ed i livornesi non saranno molto d’accordo, ma Pisa merita una visita e non soltanto per la nota Torre pendente. Il centro storico può essere comodamente visitato a piedi: grandi passeggiate a contatto con la storia e con la cordialità dei pisani sono soltanto alcuni degli aspetti che caratterizzeranno il vostro viaggio.

Pisa sorge nella zona del Valdarno inferiore, con una popolazione di poco più di 90 mila abitanti, il che la rende il sesto comune più popoloso della Toscana. Con una celebre storia alle spalle, diventata Repubblica Marinara, conserva ancora oggi veri e propri tesori architettonici ed artistici. Senza considerare che la città è sede del CNR, dell’Università e della Scuola Normale, il che la rende un polo di formazione estremamente importante.

pisa_weekend_1
Piazza dei Miracoli

1. Piazza dei Miracoli: il patrimonio dell’UNESCO

A pochi passi dalla facoltà di Lingue e Letterature straniere e la Scuola per Interpreti e Traduttori dell’Università di Pisa, vi troverete di fronte ad uno spettacolo senza precedenti. Piazza dei Miracoli è stata dichiarata patrimonio dell’UNESCO nel 1987, in cui si erge la famosa Torre pendente, il Battistero, il Duomo ed il Camposanto. Questi ultimi tre rappresentano simbolicamente il ciclo della vita: nascita, vita e morte.

La Torre pendente, inclinata per effetto di un cedimento nel terreno che bloccò a lungo la sua costruzione, fu terminata nel Trecento, è costituita da ben 294 gradini e sulla cui sommità si può assistere allo splendido paesaggio della città. Un curioso aneddoto riguarda il Battistero: ogni anno gli studenti delle scuole superiori, 100 giorni prima dell’esame di maturità, si recano in piazza e girano tante volte intorno al Battistero quanto è il voto che vogliono ricevere.

2. Il Lungarno Gambacorti e la Chiesa di Santa Maria della Spina: che bellezze!

Il Lungarno Mediceo è il più famoso dei lungarni che costeggiano il fiume Arno lungo tutta la città. Ma il Lungarno Gambacorti merita senza dubbio una visita. Tra le vie Toselli e Degli Uffizi, si erge Palazzo Gambacorti, in stile gotico e con eleganti bifore che ne abbelliscono la facciata. Sul portale potrete distinguere lo stemma mediceo. Oggi è la sede dell’Amministrazione comunale.

La Chiesa di Santa Maria della Spina è un piccolo gioiellino del Trecento, chiamata così perché conservava una spina che avrebbe fatto parte della corona indossata da Gesù alla sua crocifissione.

3. La Torre della Fame ed il Palazzo dell’orologio: la leggenda di Ugolino

Il celebre personaggio dell’Inferno dantesco, Ugolino della Gherardesca, fu imprigionato nella Torre della Fame, nel Palazzo dell’orologio che oggi ospita la Biblioteca della Scuola Normale di Pisa. Il Museo è stato inaugurato in questi mesi e potrete immergervi in un percorso storico, letterario e artistico a ingresso gratuito. Un tempo l’edificio era conosciuto anche come Torre della Muda, perché vi venivano rinchiuse le aquile simbolo della città durante il periodo della muta delle piume.

4. Borgo stretto: il quartiere più suggestivo della città

Loggiati, antichi negozi e botteghe: il quartiere si estende lungo una strada medievale in cui i turisti possono sentire l’atmosfera di un tempo e godere della reale bellezza di Pisa. Viene definito, insieme a via del Corso, il “salotto” cittadino, per una caratteristica passeggiata tra i caratteristici portici medievali.

5. Pisa di sera: locali e divertimento

Le zone più interessanti per i giovani sono Piazza delle Vettovaglie e Piazza della Berlina, dove si trovano moltissimi pub. Il Sottobosco è una caffetteria-libreria molto suggestiva, mentre il Bar Settimelli è un esercizio commerciale storico a Pisa, amatissimo dagli studenti universitari. In estate i lungarni allestiscono localini ed organizzano apricene con concerti all’aperto.

di Valentina Varlese