Il resort di Dirty Dancing è reale!

Dai, non abbiate paura a confidarvi con noi, potete confessarci questo segreto, anche perché siamo tutti nella stessa barca. Quante volte avete visto Dirty Dancing? E poco importa se conosciamo a memoria tutte le battute del film o se sappiamo già come va a finire e cosa succede: ogni volta che il film passa in televisione noi abbiamo l’obbligo morale di rivederlo. Magari con le amiche care, piangendo come adolescenti di fronte al buon e compianto Patrick Swayze… Lo sapete, vero, che il resort di Dirty Dancing è realtà?

Adesso che ve lo abbiamo detto, scommetto che la maggior parte di voi ha disdetto l’albergo di Riccione o il bed and breakfast in giro per il mondo e ha subito chiamato le amiche per organizzare una vacanza nel resort di Dirty Dancing. Il Kellerman Resort esiste davvero e merita un viaggio se come noi siete dei fan numero uno del film!

Il Kellerman Resort si trova a Pembroke, in Virginia (anche se Patrick Swayze e Jennifer Grey ci avevano fatto credere che si trovasse vicino a New York) e non si chiama come siamo abituati a vedere nel film, ma Mountain Lake Hotel. Appena arrivati possiamo riconoscere il suo esterno in pietra, le sue cabine di legno e il laghetto del film girato nel 1986, ma che ci riporta indietro negli anni Sessanta.

Ovviamente il resort ha fatto fortuna dopo che il film Dirty Dancing è diventato un cult: lì si sta così bene che alcuni membri del cast decisero di fermarsi lì durante le riprese (e chissà che non ci siano tornati anche dopo). Proprio per celebrare la pellicola che ha reso celebre il luogo, il resort organizza weekend a tema Dirty Dancing, con gare di ballo e di anguria.

Ma non finisce qui, perché per i fan più affezionati c’è anche la possibilità di prenotare direttamente la cabina dove ha soggiornato Baby con la famiglia durante la vacanza che le ha cambiato la vita (e che ha cambiato anche la nostra, vero?).

All’interno c’è anche un memorial dedicato al grande attore Patrick Swayze, morto nel 2009 a causa di un cancro al pancreas che non gli ha dato scampo: un modo per ricordare un grande uomo che ha lottato fino alla fine!

di Redazione