Isola di Skye: 10 motivi per cui devi visitarla

 

Se stai pensando di trascorrere una vacanza in Scozia, devi assolutamente includere nel tuo itinerario di viaggio l’isola di Skye.
Skye fa parte dell’arcipelago delle Ebridi che solitamente si suddivide tra isole Interne e isole Esterne e si raggiunge comodamente dalla terraferma scozzese, attraverso lo Skye Bridge che dal 1995 collega Kyle of Lochalsh a Kyleakin. L’isola di Skye, classificata dal National Geographic come quarta isola più bella del mondo, offre infiniti percorsi da fare a piedi tra paesaggi incontaminati e scogliere mozzafiato.
I luoghi da scoprire e le cose da fare su questa isola sono davvero numerosi.

La lista che segue ti farà capire perché vale la pena visitare Skye, almeno una volta nella vita.

1) Il castello di Dunvegan

Dunvegan-7515
Il castello di Dunvegan

Il castello sorge a poca distanza dell’omonimo villaggio di Dunvegan. Al suo interno sono esposti gli oggetti della famiglia MacLeod, i cui discendenti continuano ancora oggi ad abitarlo. I giardini del castello sono forse la parte più suggestiva e spettacolare grazie alla varietà di fiori e piante particolari che li caratterizzano.

Per maggiori informazioni sul castello puoi visitare direttamente il sito principale.

2) Fairy Glen

fairy_pools_small_waterfall_isle_of_skye
Le cascate di Fairy Pool

Questo luogo è forse il più magico di tutta l’isola di Skye. Fairy Glen (Faerie Glen): è situato a soli pochi passi da Uig, un piccolo villaggio di pescatori, e si caratterizza per la conformazione geologica delle sue colline e dall’ intensità dei colori.

Le persone del luogo affermano che Fairy Glen sia la casa delle fate: proprio per questo sono state costruite delle spirali di pietre all’interno delle quali la gente lascia piccoli oggetti proprio come regalo per le fate. Da non perdere è il Fairy Pool, un percorso a piedi di circa 40 minuti che passa attraverso una magica concentrazione di cascate e piscine turchesi.

3) Loch Coruisk

wpid2274-IMG_9613-1800x1189
Il lago di Coruisk

Un’escursione in barca da non perdere è quella che porta da Elgol fino a Loch Coruisk, un profondo lago vulcanico racchiuso nel cuore delle colline Black Cuillin. Si consiglia di prenotare l’escursione in anticipo, soprattutto in alta stagione.

In questo sito troverai le informazioni riguardo i prezzi e gli orari di partenza.

4) Coral Beach

DSC_0065
La spiaggia corallina

Questa spiaggia bianca di coralli è situata a nord dell’ isola e si raggiunge percorrendo un sentiero che parte da Claigan, un piccolo villaggio di pochi abitanti.

I suoi colori e lo scenario rendono questa località unica nel suo genere: assolutamente da non perdere.

5) Old Man of Storr

20940495651_08530fac53_k
La colonna di roccia Old Man of Storr

Un altro luogo d’ interesse è la Old Man of Storr, un’immensa colonna di roccia di quasi 50 metri, situata nella penisola di Trotternish.

Da qui si possono godere sensazionali paesaggi: a oggi è una delle mete più favorite dagli appassionati di trekking.

6) Il promontorio di Neist Point

View of sea cliffs and lighthouse at sunset, Neist Point Lighthouse, Isle of Skye, Inner Hebrides, Scotland
Il faro di Neist Point

Un luogo magico da ammirare è Nest Point, una penisola stretta e lunga che si getta tra le onde del mare, raggiungibile con una lunga strada a una sola carreggiata.

Il promontorio e il faro sono sicuramente i luoghi più famosi e suggestivi della zona, che spingono ogni anno numerosi turisti a visitarli.

7) Le foche

DSC_0379
Le foche dell’ isola

Le foche sono un’ altra principale attrazione dell’ isola.

Dal Castello di Dunvengan è possibile prendere una barchetta di legno che porta sulla costa per avvistare le piccole colonie di foche che abitano sugli isolotti.

8) Il whiskey scozzese

Talisker-Duty-Free
Talisker

Il Talisker è il liquore tipico dell’isola di Skye.

Il luogo migliore per degustare le sue note caratteristiche è la distilleria Talisker che si trova in un piccolo paesino al fondo del Loch Harport, un fiordo dalle acque cristalline.

9) Il Ceilidh

IMG_4747
Un’ orchestra Ceilidh

Assolutamente da non perdere lo spettacolo Ceilidh, una tipica festa tradizionale scozzese.

Il Ceilidh prevede un misto di balli e valzer accompagnati dal suono di tutti gli strumenti tradizionali scozzesi (in alcuni casi viene utilizzata anche la cornamusa). Il pub Edinbane Inn offre sessioni musicali di questo genere ogni mercoledì, venerdì e domenica pomeriggio.

10) Pesce e crostacei

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Piatto di pesce e crostacei

La cucina di pesce in Scozia è particolarmente eccellente, non a caso in ogni menu del paese è presente un’ampia varietà di piatti a base di pesceUn luogo che merita una sosta sull’isola è sicuramente il The Oyster Shed, un capannone sito su una collinetta a pochi passi dalla distilleria Talisker.

Qui viene servito pesce fresco e di qualità a prezzi modici.

Informazioni utili

Come visitare l’Isola di Skye

Il mezzo migliore per visitare l’isola è l’automobile oppure la bicicletta se ti piace pedalare nel vento.

Ti consiglio di fare il circuito che parte da Kileakyn e arriva ad Armadale.

Quando visitare l’ Isola di Skye

I mesi migliori per visitare l’ isola vanno da aprile a settembre: maggio e giugno sono i mesi da preferire, poiché sono caratterizzati da lunghe giornate di luce e sono sicuramente meno affollati dei tradizionali luglio e agosto.

 

di Rory