La città di New York rischia di sparire

 

Amate alla follia la città di New York e pensate che sia la metropoli più affascinante del mondo? Sappiate che i nostri bis bis nipoti non potranno godere della vista dei suoi grattacieli, delle sue lunghissime strade e delle sue piazze famose: secondo gli esperti, infatti, la città di New York rischia di scomparire entro un paio di secoli. Tutta colpa dell’innalzamento delle temperature del globo, che rischiano di far aumentare il livello dei mari e far sprofondare la Grande Mela.

New York Times Square
New York come Atlantide?

New York come Atlantide? Queste le stime dell’organizzazione Climate Central, che ha presentato uno studio, pubblicato sulla rivista Science, che si basa sui dati del riscaldamento globale: lo studio ci racconta degli effetti che avranno le previsioni sullo scioglimento dei ghiacciai e sull’innalzamento del mare.

new-york3
Le zone più a rischio

I film di fantascienza o i Disaster Movie ci hanno abituato a città sommerse dalle acque, ma un conto è il cinema, un conto potrebbe essere la realtà. Secondo gli esperti, con un innalzamento del mare di sei metri, la città di New York potrebbe finire come Atlantide, sommersa dalle acque: le aree più a rischio sarebbero la parte sud di Manhattan, Williamsburg (Brooklyn), Long Island City (Queens), gran parte del Bronx e l’isola di Staten Island, ma anche le isole della baia di Manhattan, statua della Libertà compresa.

Davvero uno scenario apocalittico!

di Redazione