La città svizzera dove è vietato fare selfie

Ormai i selfie sono entrati di diritto nella nostra routine quotidiana: si parte al mattino, con il look con cui stiamo per uscire di casa, da condividere ovviamente con gli amici, per arrivare a sera con il selfie della buonanotte, passando per il pranzo e altri momenti da condividere sui social per far vedere a tutti quello che stiamo facendo. Ma lo sapete che in Svizzera esiste un posto dove non si possono assolutamente fare selfie o non si possono condividere sui social?

E’ il paese di Bergun o Bravuogn: qui il sindaco ha deciso di farsi pubblicità in modo davvero strano. Mentre le altre mete turistiche invitano le persone a condividere gli scatti con hashtag particolari che indirizzino lì altri turisti, ecco che il sindaco di Bergun ha vietato i selfie e tutte le fotografie sui social media.

Il sindaco ritiene (e ha ragione) che Bergun sia un posto troppo bello e postando sui social immagini di questo posto meraviglioso potrebbero rendere tristi tutte quelle persone che non ci possono andare. Quindi evitate, per favore, per non intristire chi non può andare a Bergun.

Un modo singolare e decisamente ironico per promuovere le bellezze del paese: gli abitanti di Bergun avrebbero anche chiesto alla Nasa di cancellare le immagini satellitari della loro città, perché anche dallo spazio lo spettacolo è troppo bello.

Il risultato di questa pubblicità negativa al contrario è incredibile: dall’oggi al domani tutti si sono messi a parlare di Bergun e le immagini della splendida cittadina svizzera hanno cominciato a circolare in rete.

E così il sindaco, dall’alto della sua immensa bontà, ha tolto il divieto, invitando tutti coloro che sono in vacanza a Bergun a scattare e condividere foto. Geniale!

di Redazione