L’app che ti dice cosa visitare mentre sei in viaggio

 

Quando siamo in viaggio, vorremmo visitare a fondo i luoghi dove ci troviamo, senza perdere nessuna attrazione, nessun punto di interesse, nessuna curiosità: magari non ci ricapiterà mai più di vedere quelle zone del mondo, quindi meglio approfittarne ed esplorare ogni angolo sperduto. Se finora questo è stato possibile con il passaparola, con i blog di viaggi, con le guide turistiche cartacee, ecco che ora è arrivata un’app che rivoluzionerà il nostro modo di viaggiare: ecco l’applicazione italiana gratuita che segnala le tappe irrinunciabili del tuo viaggio.

TruePlacesItaly al momento è dedicato solo all'Emilia
TruePlacesItaly al momento è dedicato solo all’Emilia

TruePlacesItaly lancia la nuova App TruePlaces dedicata ai viaggiatori moderni sempre alla ricerca di punti di interesse particolari, non le solite cose che vengono proposte ai turisti. Basta scegliere il punto di partenza e quello di arrivo e l’app, che può essere usata anche come navigatore con l’integrazione con Google Maps, creerà un percorso segnalando i punti di interesse che potremo incontrare: così sapremo tutto quello che c’è da vedere, anche spostandoci un po’ dal percorso che abbiamo scelto.

Scaricabile in italiano e in inglese gratuitamente da GooglePlay o AppleStore, TruePlaces è già disponibile per l’Emilia Romagna e presto sarà estesa anche alle altre città italiane.

Scopriamo cosa vedere in viaggio!
Scopriamo cosa vedere in viaggio!

Michelle Fabbri, Socia fondatrice della Startup, spiega:

Tutte le app di itinerario ‘assistito’ prevedono una concentrazione solo ed esclusivamente sui punti di partenza e arrivo senza ‘guidare’ davvero il viaggiatore che ha voglia di scoprire lungo il suo tragitto. TruePlaces è uno strumento arricchito da informazioni uniche e rivolto a chi desidera viaggiare e scoprire le meraviglie seminascoste, non solo raggiungere un luogo. Vogliamo far riscoprire l’Italia, quella vera. Vogliamo farlo in modo diverso, utilizzando un approccio innovativo fondato sul concetto di slow tourism, per ammirare le bellezze del nostro Paese, anche quelle meno conosciute”.

Non ci resta che pianificare il viaggio, scegliere la colonna sonora del nostro tour on the road e partire!

di Redazione