Le 10 lamentele più strane fatte in hotel

 

Lamentarsi sembra essere uno sport molto praticato, per la gioia di chi è costretto per lavoro ad ascoltare lamentele al limite dell’assurdo. Lo sanno bene gli addetti alla reception degli hotel citati da Trivago, che ha stilato una top ten delle lamentale più assurde riguardanti un soggiorno in albergo.  Alcune sono davvero molto fantasiose!

hotel2
C’è chi si lamenta dei mulini a vento…

1. Spegnete i mulini a vento: è successo in un albergo vicino Amsterdam. Al cliente era venuto il mal di testa!

2. L’asciugacapelli è troppo pesante: è successo in Austria.

3. Manca il taglia uova: mai dire che una cucina è attrezzata se non ha tutti gli arnesi, anche quelli più strani.

4. In piscina c’è troppo cloro: un cliente di un albergo vicino Siviglia si è lamentato perché il cloro gli avrebbe rovinato il costume.

hotel3
… e chi si lamenta perché le lenzuola non sono coordinate con i colori della stanza!

5. Se non lo trovo, l’hotel non lo pago: un cliente si è lamentato perché il navigatore non gli dava la posizione dell’hotel.

6. Lenzuola del colore sbagliato: è successo in Spagna. Non si intonavano, a dire del cliente, con il resto della stanza!

7. Il letto è troppo alto: sulle Alpi francesi alla reception hanno dovuto risolvere anche questo problema, segando le gambe.

8. Strane allergie: in Svezia un cliente dice di essere allergico al pomodoro e ordine pennette al pomodoro. I camerieri non vogliono portargli il primo piatto, ma lui dice che è allergico solo al pomodoro intero o tagliato.

9. Capelli nella pizza: se lo trovate, fate come questo cliente di un hotel tedesco, che ha chiesto di essere rimborsato con una bottiglia di champagne carissima!

10. Cartello non disturbare: un cliente ha chiamato allarmato dicendo di essere rimasto chiuso dentro. Vedendo il cartello ha pensato che fosse un divieto a toccare la porta!

di Redazione