Le 8 feste più belle del mondo

 

Che sia per prendere spunto pensando al prossimo viaggio o solamente per viaggiare con la mente in un momento di relax, vale la pena conoscere quali sono le feste più belle e più strane organizzate in giro per il mondo.

1) Loy Krathong, Thailandia

le-feste-più-belle-del-mondo
Le feste della Thailandia

Durante la notte di plenilunio del dodicesimo mese lunare (novembre), al sorgere della luna, in Thailandia ha inizio una delle feste più belle in assoluto: la Loy Krathong.

Non è una festa prettamente buddista, ma è comunque di origine religiosa, utile (a quanto pare) a scacciare la malasorte proteggendo il futuro da accadimenti negativi: dei Krathong, cesti di fiori solitamente costruiti con le foglie di banano, vengono fatti “galleggiare”, loy, su fiumi, ruscelli, canali, laghi, stagni, mari, con delle piccole candele e dei bastoncini d’incenso.
L’atmosfera che si crea è veramente suggestiva.

2) Puck Fair, Irlanda

le-feste-più-belle-del-mondo
L’Irlanda e il re capra

Questa festa così particolare si è conclusa da poco: se foste stati in Irlanda dal 10 al 12 di agosto avreste potuto partecipare a un evento popolare dove si incoronano un re e una regina, forse sino a qui nulla di strano. Il particolare è che il re è una capra e la regina una delle ragazze più belle del paese.

Perché una cosa cosi strana?
Perché secondo una leggenda, la capra ha compiuto nel corso dei secoli molte gesta importanti e determinanti per le sorti della popolazione del luogo.
Dato che a essere festeggiata è la natura, la giornata trascorre tra corse di cavalli, show on the road e ovviamente concerti e balli di tutti i tipi.

3) Oulu, Finlandia

le-feste-più-belle-del-mondo
Air Guitar World Championship

Sempre in agosto si è svolta un’altra festa molto curiosa, che fondamentalmente potrebbe essere definita una sorta di campionato musicale.

Dal 22 al 24 agosto si è svolta la  Air Guitar World Championship, ovvero una vera gara dove i concorrenti, provenienti da tutto il mondo, si scatenano su di un palco suonando una chitarra finta. Valgono tutti i tipi di musica dal rock al metal, la parola d’ordine è esagerare.

4) Holi Festival, India

le-feste-più-belle-del-mondo
Holi Festival in India: una delle feste più colorate al mondo

La spettacolare Holi Festival è certamente una delle feste più attese in India, a quanto pare una delle più spettacolari e coinvolgenti del mondo.
La festa dei Colori, questo è il suo significato, si celebra ogni anno in varie città nel mese indù di Phalguna, il giorno della luna piena, che cade tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo.

In cosa consiste? Sostanzialmente è una vera e propria pioggia di colori che la gente si getta addosso, rompendo qualsiasi schema imposto dalla società tradizionale.
Nata dalla tradizione osservante Indù, prevede che persone di ogni casta ed età festeggino insieme, ballando, abbracciandosi e baciandosi in pubblico. “Holi” significa “bruciare” e lo scopo è proprio quello di bruciare il male della vita.

5) Highlands Games, Scozia

le-feste-più-belle-del-mondo
The Highlands Games

Gli Highlands Games risalgono a diversi secoli fa e la loro origine va ricercata nel sistema scozzese dei clan.
Il periodo dei festeggiamenti in questo caso è l’inizio di settembre.

Un tempo i capi clan incoraggiavano i propri uomini a partecipare a prove di forza, di abilità e di resistenza per dimostrarsi valenti in battaglia. I capi sceglievano anche musicisti e danzatori e li patrocinavano. Nei giochi delle Highlands figurano di solito gare di lancio del martello, del tronco e del peso, tiro alla fune, gare di atletica leggera, ma anche di danza e di cornamusa.

I più famosi giochi in assoluto sono quelli di Braemar Gathering, dove i partecipanti indossano (nemmeno a dirlo) il tradizionale kilt.

7) Mud Borveong Festival, Sud Corea

le-feste-più-belle-del-mondo
Mud Borveong Festival: Sud Corea

Il Mud Borveong Festival è una manifestazione annuale che si svolge durante l’estate in Boryeong, cittadina a circa 200 km a sud di Seoul, in Corea del Sud.
Questa volta la tradizione ha ben poco a che fare, infatti a dirla proprio tutta questo festival è stato messo in scena per la prima volta nel 1998 come operazione di marketing per promuovere alcuni cosmetici prodotti con i fanghi minerali di questa zona.

Nel giro di qualche anno è riuscito a diventare una delle feste più popolari e particolari del mondo: oggi attira migliaia di visitatori.
Il fango viene prelevato a Boryeong e trasportato a Daecheon sulla spiaggia, dove viene creata una sorta di “Mud Experience Land“.
Questo festival ha una durata piuttosto lunga: due settimane a luglio. A essere famosissimo però è il weekend conclusivo dove ci si scatena in gare di lotta e corsa, in balli e nottate folli.

8) Burning Man festival, Nevada

A fine agosto nel deserto del Nevada, più esattamente nella città temporanea di Black Rock City a 150 km da Reno, si tiene una otto giorni  tutti dai toni tra l’hippy e il pagano: il burning man festival.

Ogni anno un tema leggermente differente: un esempio, la fertilità.

le-feste-più-belle-del-mondo
Il deserto del Nevada e le sue feste

Cosa si deve fare? Per esempio costruire maschere carnevalesche, sculture e templi giganti o esibirsi in performance artistiche di ogni genere.
Non ci sono regole da seguire, ma ben 10 principi fondamentali:inclusione, dono, mercificazione, fiducia in sé, espressione di sé, sforzo comune, responsabilità civica, non lasciare traccia, partecipazione, immediatezza.

le-feste-più-belle-del-mondo
Burning man festival: Nevada

Alla fine della festa si brucia tutto, compreso il grande uomo di legno che dà il nome alla festa.

di Cristina Saglietti