Le 8 mete italiane per ammirare il foliage in autunno

 

L’autunno è una stagione che spesso è sottovalutata: non la consideriamo perché è la stagione che ci porta via l’estate e che preannuncia l’inverno, ma lo sapete che ha i suoi lati positivi? A partire dai meravigliosi colori che possiamo ammirare nella natura in questi mesi autunnali: il foliage, il cambio di colore delle foglie degli alberi e delle piante, che pian piano virano verso rossi e gialli incantevoli… uno spettacolo della natura da non sottovalutare. Ecco, allora, 8 mete italiane per godere pienamente dei colori dell’autunno.

Val d’Ayas, Val d’Aosta

Val d’Ayas
Val d’Ayas

L’acqua del lago si tinge di rosso e di giallo, grazie ai colori delle foglie degli alberi che si riflettono nel lago.

Castel Trauttmansdorff, Alto Adige

Castel Trauttmansdorff
Castel Trauttmansdorff

I faggi di Castel Trauttmansdorf, dei giardini di Sissi a Merano, si tingono di rosso, per uno spettacolo unico.

Sila, Calabria

Autunno in Calabria
Autunno in Calabria

Le foreste di faggi nel più grande altopiano d’Europa nel cuore della Calabria virano verso l’arancio, il rosso e il giallo.

Val di Non, Trentino

Val di Non
Val di Non

I meleti si colorano di rosso e di giallo e la prima neve comincia a imbiancare le cime montuose. Uno spettacolo unico!

Foreste casentinesi, Toscana

Foreste casentinesi
Foreste casentinesi

Sono le più variopinte d’Italia, perché grazie alle 40 specie di alberi presenti in autunno abbiamo una tavolozza molto suggestiva.

Val Vigezzo, Piemonte

Colori dorati e rossi che possiamo ammirare grazie ai trenini della ferrovia alpina Vigezzina-Centovalli che da Domodossola porta a Locarno, sul lago Maggiore.

Foresta umbra, Puglia

Foresta umbra
Foresta umbra

La foresta, che si trova al centro del promontorio del Gargano, propone faggi secolari, aceri e querce che si tingono di sfumature romantiche.

Parco di San Liberato, Lazio

Parco di San Liberato
Parco di San Liberato

A 40 chilometri da Roma, sul lago di Bracciano, ecco un parco botanico che ospita un bosco di castagni secolari, aceri canadesi e ciliegi giapponesi, che in autunno virano verso il giallo e l’arancio.

Fonte: Ansa

di Redazione