Le cabine armadio dei film che tutte le donne vorrebbero

 

Lo ammetto: il mio primo appartamento, affittato in un luogo disperso nel nulla, lo affittai nel momento in cui l’agente immobiliare, furbamente, mi portò in camera da letto e mi aprì le due cabine armadio illuminate… una vicina all’altra, che mi facevano l’occhiolino dai lati dello specchio. Presi probabilmente una cantonata bestiale, eppure ancora amo quell’appartamento.
Inutile dirlo, una donna ancor più che l’appuntamento con l’uomo dei sogni, aspira a un proprio angolo: la stanza delle meraviglie, meglio ancora se stragonfio di scarpe, borse e vestiti, che purtroppo nella maggior parte dei casi non esiste!

Amore donna e cabina armadio
Amore, donna e cabina armadio

Sex and the City ha aperto una ferita, le star di oggi, poi, hanno pensato di prolungare la nostra agonia comparendo sempre più di frequente nelle loro cabine armadio stracolme, meglio dire case armadio in alcuni casi. Ecco allora il proliferare, sul mercato, di soluzioni ad hoc per piccoli spazi, perché la logica moderna afferma che non conta la grandezza di una cabina armadio, ma la sua organizzazione.

Allora aguzzate l’ingegno, anche perché ormai è più facile risparmiare con una cabina armadio creata su misura che acquistando un armadio nuovo e già pronto. Volete qualche spunto? Il cinema ne è zeppo…cerchiamo allora le nostre cabine cinematografiche dei sogni.

1- La cabina armadio di Sex and the City

Amore donna e cabina armadio
La cabina di Carrie che ha fatto sognare tutte

E che si può dire: bisogna partire da qui!

Mi piace il mio denaro dove posso vederlo…  Appeso nel mio armadio” è una delle frasi di Carrie più amate e c’è da dire che esemplifica alla perfezione l’amore delle donne per lo shopping, ma anche per le cabine armadio, pura esposizione dell’arte dello shopping in fondo!

2- La seconda cabina armadio… di Sex and The City

Potrete odiarla, ma Carrie è un personaggio azzeccato anche per questo: sogna quello che tutte le donne sognano. Dalla cabina armadio da single angusta e poco affascinante, ecco la cabina armadio da “accoppiata”. Carrie accalappia il riccone che per regalo di nozze le regala una scintillante e mega-galattica cabina armadio con luci e luccichii vari! Chi di voi non ha invidiato questa versione moderna di Cenerentola?

3- La cabina armadio di “30 anni in un secondo”

Amore donna e cabina armadio
Poco conosciuto il film…. ma unica la sua cabina armadio

Il film non è di quelli che rimangono nella mente di un cinefilo, ma la cabina armadio piena zeppa di vestiti e scarpe ti rimane in mente. Anche perché il personaggio principale è una tredicenne che si sveglia trentenne con una cabina del genere a disposizione.

4- Ragazze a Beverly Hills

Amore donna e cabina armadio
Tecnologia ancora da scoprire

Già solo il fatto che sia ambientato a Beverly Hills fa capire il lusso che ci si può trovare davanti. La biondissima protagonista aveva già negli anni ’90 una cabina armadio tecnologica con divisione dei colori e creazione degli abbinamenti migliori, esiste?

5- I love Shopping

Amore donna e cabina armadio
Caotica sì… ma il contenuto fa sognare

La sua cabina armadio era il caos assoluto, ma ciò che contiene è da centro commerciale!

6- The Bling Ring

Amore donna e cabina armadio
Chi non ce l’ha, entra in quelle degli altri!

Sofia Coppola mostra al mondo la cabina armadio di Paris Hilton. La odiavo già abbastanza, dovevano mostrarmi anche questo?

7- Il diavolo veste Prada

Amore donna e cabina armadio

Il guardaroba del fashion magazine Runway è sicuramente il Paese delle Meraviglie, mi ci perderei volentieri, se poi l’effetto fosse quello che si vede sulla protagonista, ancora meglio!

8- Principe azzurro cercasi

Dopo la fortuna di ritrovarti principessa, ecco che ti si aprono anche le porte di una cabina armadio unica, non solo carica di vestiti, ma anche di gioielli di valore inestimabile… solo nei film!

9- Via Col Vento

Amore donna e cabina armadio
Una dressing Room ricca di tutto ciò che a quel tempo andava di moda

Vi sembra strano lo spunto? Assolutamente no, se provate a scorrere un po’ il film e dare un’occhiata alla Dressing Room di Rossella O’Hara, la prima fashion victim della storia del cinema probabilmente.

di Agnese.C