Le cose da non dire mai a una mamma

Le mamme hanno un’energia e una forza che nessun altro al mondo ha: portano i bambini nel grembo per 9 mesi, partoriscono (e vi sembrerà facile farlo), allattano, crescono i bambini, magari tornano al lavoro poco dopo… Per carità, in tutto questo ci sono anche i papà, ma le mamme hanno un carico di responsabilità maggiori. Ecco perché non hanno bisogno di quelle tipiche domande che tutti, prima o poi, ti faranno. E sarebbe il caso di smettere di dire queste cose a una mamma!

1. Che faccia sbattuta che hai, sei stanca? – Sì, lo è, ma magari noi possiamo tirarla su di morale e non affossarla ancora di più!
2. Ma è un maschietto o una femminuccia? – Nel dubbio, se non lo capisci, meglio stare sul vago: non c’è domanda più brutta!

3. Ma come, l’allatti ancora? – Che è uguale a “Ma come, non l’allatti più?”… Saranno fatti miei?
4. Ma sei di nuovo incinta? – No, la pancia non va via e tu sei una grande maleducata a chiederlo!

5. Ah, adesso tutto cambia, non pensare di tornare com’eri prima! – Ma che ne sai tu? Hai la sfera di cristallo per caso?
6. Così lo vizi! – Il figlio è mio, ci penso io, tu non ti preoccupare!

7. Se non dorme è perché ha le coliche, mette i denti, mangia troppo, mangia poco, non hai latte, non dorme con te, dorme con te… – E in questi momenti la mamma spegne il cervello per proteggersi!
8. Quando arriva il secondo? Adesso basta però… – Fate i conti a casa vostra, che io di figli ne faccio quanti ne voglio, non devo mica rendere conto a nessuno!

9. Io preparo tutto il cibo in casa, è più salutare! – Avercelo il tempo lo farei anche io… Che dici, vieni a prepararmelo tu mentre magari io mi riposo un po’?
10. Ma come, lavori con il bambino così piccolo? – Sì, sai com’è, a casa nostra i soldi non crescono sugli alberi. E poi il mio lavoro mi piace, perché dovrei rinunciare?

di Redazione