L’Europa abolisce il roaming!

 

Il roaming sarà eliminato nell’Unione europea: dal 15 giugno 2017 gli utenti dei telefoni cellulari pagheranno lo stesso prezzo del loro Paese di origine per fare chiamate, inviare messaggi di testo e utilizzare i dati, dovunque essi si trovino nell’Ue.
Da aprile 2016, invece, il costo del roaming sarà ridotto, perché gli operatori potranno solo addebitare un piccolo aumento rispetto a quello del Paese di origine, fino a 0,05 euro per minuto di chiamata, 0,02 euro per sms inviato, 0,05 euro per MB di dati (esclusa Iva).

“La voce degli europei è stata ascoltata. Il voto di oggi è il risultato finale degli intensi sforzi per mettere fine ai costi di roaming nell’Unione europea e per salvaguardare un internet libero”, ha commentato il commissario al Mercato unico digitale, Andrus Ansip. “Da metà giugno 2017, gli europei pagheranno la stessa cifra del loro Pese per usare i loro dispositivi mobili mentre viaggeranno nell’Ue. E già pagheranno meno dall’aprile 2016. Non si tratta solo di soldi, si tratta di abbattere barriere nel Mercato unico digitale. L’obiettivo raggiunto oggi è un primo passo verso un Mercato unico delle telecomunicazioni”, ha proseguito.

di Eliana Avolio