“Michelle Obama è una scimmia sui tacchi”: l’insulto online alla First Lady

 

Quante ne ha dovute subire Michelle Obama in questi 8 anni come First Lady alla Casa Bianca? Se gran parte del mondo la applaude come donna forte, carismatica, di carattere, bellissima ed elegante, c’è un’altra fetta di mondo che, invece, la denigra con epiteti impronunciabili, per il colore della sua pelle. L’ultimo affronto arriva dal West Virginia, dove la direttrice di una no profit locale che si occupa di assistenza agli anziani e un sindaco di una città dove tutti hanno votato Donald Trump e dove non risiedono cittadini afro americani ha puntato il dito contro Michelle definendola “una scimmia con i tacchi“.

Michelle Obama
Michelle Obama

Pamela Ramsey Taylor, commentando l’incontro tra la First Lady uscente, Michelle Obama, e la First Lady entrante, Melania Trump, dice:

Ci sara’ una ventata di aria fresca ora che una First Lady di classe, bella e dignitosa tornerà alla Casa Bianca. Sono stanca di vedere una scimmia con i tacchi“.

Il post di Pamela Ramsey Taylor
Il post di Pamela Ramsey Taylor

Beverly Whaling, sindaco di Clay, la cittadina dove ha sede la sua associazione, replica:

Hai reso grande la mia giornata“.

E altri commenti del genere sono stati lasciati sotto il post, alcuni dei quali subito cancellati, ma non prima che la questione facesse il giro del web. Le due donne hanno detto di non voler offendere nessuno, sottolineando di non essere razziste. Ma le loro scuse non hanno convinto, tanto che è scattata una petizione per togliere le due donne dai loro incarichi: la direttrice della no profit, finanziata da fondi statali, sarebbe oggi in aspettativa.

Ce ne fossero di più di donne come Michelle e meno Pamela in circolazione…

di Redazione