Non messaggiate quando guidate!

Questa storia è scioccante, dolorosa, triste e, nello stesso tempo, piena di insegnamenti. Dopo che vi racconteremo quello che è successo a una ragazza, vedrete le cose in un modo diverso. Forse le immagini sono un po’ dure ma siamo sicuri che questo è il modo giusto per attirarvi l’attenzione e cercare di convincervi di non fare gli stessi errori di questa ragazza.

Il suo nome è Liz Marks e prima di essere così come la vedete nel video, era una bellissima ragazza, piena di vita e con un sacco di amici. Poi, un giorno, la sua vita è cambiata. Sua madre racconta che Liz era una delle ragazze più carine e popolari della scuola. Tutti la cercavano e lei era felice di avere tutta quella popolarità. Ma, un giorno, qualcosa è andato storto e la vita di Lix ha pressa una piega diversa.

Ecco il video racconto della protagonista

La mamma si ricorda che prima dell’incidente la ragazza aveva poche preoccupazioni: a scuola andava bene e i suoi amici la adoravano. lei, come mamma, cercava solo di tenerla lontana da droga e alcool. Dopo aver preso la patente, Liz ha cominciato ad andare a scuola in macchina. La mamma gli chiedeva spesso di prometterle di non usare il cellulare mentre era alla guida.

E Liz le prometteva e le giurava che non l’avrebbe fatto. Un giorno la mamma di Liz le mandò un messaggio amorevole di saluto ma la risposta tardava ad arrivare. Pochi minuti dopo ricevette una telefonata che le comunicava che sua figlia era in ospedale perché aveva fatto un incidente in macchina.

Arrivata all’ospedale capì la gravità della situazione. La vita della ragazza era appesa a un filo e la ragione era quel messaggio amorevole che la mamma le aveva mandato. Per leggerlo Liz si era distratta e aveva perso il controllo della macchina. La ragazza dovete sottoporsi a numerosi interventi: perse un occhio e l’uso di un orecchio ma, la cosa peggiore è stata la perdita degli amici. Pian piano quelli che pensavo fossero i suoi confidenti, si allontanarono e lei rimase sola.

Se pensate che questa storia potrebbe far riflettere le persone sull’uso dei cellulari alla guida, condividetela. Se quest’articolo salverà almeno una vita, allora avrà raggiunto il suo scopo!