Occhio al messaggio di WhatsApp che vi dice che deve essere rinnovato

Ci risiamo: puntuale come l’influenza a Natale o come la febbre dei bambini quando dobbiamo fare qualcosa di importante, ecco che anche su WhatsApp arriva il messaggio che ci annuncia che il servizio sta scadendo e bisogna rinnovarlo. Ovviamente a pagamento. Allora, diciamolo una volta per tutte: è un messaggio truffa, ormai dovreste saperlo, proprio come lo sono quelli che ci inviano buoni sconto inimmaginabili in negozi low cost di moda e di design, che invitano a condividere in diverse chat e a cliccare su un link. Non lo fate. Mai!

L’account del Commissariato di Polizia Statale Online su Facebook ci avverte sulla nuova truffa che corre tra i messaggi di WhatsApp. Che poi nuova non è, dal momento che si ripresenta ogni tanto. E io che pensavo che ormai tutti dovrebbero saperlo che è una truffa. E invece, immancabilmente, mi ritrovo un contatto che me la gira tramite messaggio. Questo messaggio:

Attenzione! Il tuo account Whatsapp Messenger è scaduto. La registrazione non e stata rinnovata scade entro 24 ore, per rinnovare il tuo Whatsapp Messenger 0,99 euro, grazie a seguire il link di rinnovo [Verifica]. Rinnova il tuo Whatsapp Messenger. Si prega di rinnovare il piu presto possibile per evitare la perdita di tutti i media (immagini, video, storico,…). servizi commerciali, 2017 whatsapp All right reserved“.

Se lo avete ricevuto, rispondete a chi ve l’ha mandato mettendolo in guardia: non solo è falso quello che è scritto, ma il link presente è potenzialmente pericoloso. La truffa va avanti dal 2012 e da allora lo ripetiamo: WhatsApp non è a pagamento, non scade e non vi chiedere mai alcun pagamento dopo che lo avete scaricato.

Così come sono falsi tutti quei messaggi che arrivano come catena di Sant’Antonio e che promettono buoni sconti da sogno, che richiedono dati personali o che contengono link: anche se arrivano da nostri contatti, possono essere potenzialmente molto pericolosi, mettendo a rischio dati sensibili così come il conto in banca!

Fate sempre molta attenzione ai messaggi che vi arrivano e nel dubbio cercate su Google il testo che vi compare: in pochi secondi vi accorgerete che stavate per cadere in una brutta truffa!

di Redazione