Pali dell’alta tensione trasformati in sculture

 

C’è uno studio internazionale di architettura, formato dalla designer sudcoreana Jin Choi e dal designer angloamericano Thomas Shine, che ha pensato di rendere i panorami delle nostre città, delle nostre campagne, delle nostre montagne più accattivanti e belli, più originali e meno “freddi”. Chi non ha mai pensato che i pali dell’alta tensione potrebbero essere fatti in modo più “simpatico”? Sappiate che questo studio internazionale di architetti sta studiando delle nuove forme, per vere e proprie opere d’arte, belle da vedere, ma anche funzionali.

pali-alta-tensione2
I giganti di Jin Choi e Thomas Shine

I pali dell’alta tensione sono delle enorme strutture metalliche che sono in grado di reggere e far “viaggiare” i cavi dell’elettricità e li troviamo praticamente in tutto il mondo. E praticamente in tutto il mondo sono tristi, semplici, senza un pizzico di originalità e creatività. Almeno fino ad adesso: oggi abbiamo il progetto di Jin Choi e Thomas Shine, che vuole trasformare questi tralicci in sculture da ammirare.

pali-alta-tensione3
Il progetto di Jin Choi e Thomas Shine parte dall’Islanda

Il progetto è stato pensato per il momento per l’Islanda, dove i pali vengono sostituite con statue gi giganti, sempre realizzate in metallo e che assomigliano moltissimo alle statue dell’Isola di Pasqua.

pali-alta-tensione1
I pali dell’alta tensione diventano dei giganti
pali-alta-tensione4
L’impatto visivo è molto impressionante!

Le statue dovrebbero essere alte 15 metri, con una struttura trasparente, in maniera tale da essere ben visibili, ma senza “ingombrare” troppo il panorama.

di Redazione