Per i primi acquisti d’autunno prova Hype

 

La ripresa dopo le vacanze richiede un grande impegno. Di certo è il momento migliore per guardare a quegli acquisti e quegli investimenti sui cui tanto abbiamo riflettuto durante le vacanze. Così, per partire con il piede giusto; io poi sono una di quelle ragazze che studia ogni acquisto, curando offerte e occasioni in attesa che raggiungano un prezzo veramente stracciato. Ad aggiungersi all’estenuante attesa dell’occasione, c’è anche una mia personale fobia: odio stare in mezzo alla gente.
Come ho risolto il mio problema di shopping fobia? Utilizzando Hype.

La mia Hype-experience

Hype è uno strumento semplicissimo che permette di gestire facilmente tutte le spese quotidiane tenendo automaticamente sotto controllo il proprio budget.
Hype è dotato di una comodissima app nella quale viene generata una carta prepagata e un conto, entrambi completamente gratuiti.  Tramite la carta e l’app è possibile pagare online e nei negozi (anche via smartphone), ed…  ebbene sì… non hanno nessun costo di attivazione e ricarica! La carta fisica è la più conveniente sul mercato (permette di prelevare ovunque nel mondo senza commissioni), vi arriverà gratuitamente entro 5 giorni  lavorativi direttamente all’indirizzo specificato.
Due giorni dopo arriverà anche il pin.

Hype è già attivo ed è attualmente l’unico servizio in Italia che offre in una sola app un conto che aiuta a migliorare la gestione del proprio budget e tutta la facilità che hai sempre sognato nel controllo di spese e risparmi, anche attraverso una carta che vanta le migliori condizioni sul mercato.

DSC_0220
La carta prepagata Hype

Nonostante fossi ancora in attesa della mia carta fisica, dato che HYPE è già attivo non appena completata la registrazione, la prima cosa che ho fatto è stata pagare il mio account Spotify e poi ho cominciato a fare un bel giro, tipo leone a caccia di antilopi, su tutti i miei siti di shopping online preferiti. Avendo bisogno di una grossa iniezione di entusiasmo visto l’allontanamento inarrestabile dalle vacanze, mi sono tolta qualche piccolo (e non troppo costoso) sfizio, è stato tutto così semplice! Una volta mandato il carrello in cassa non mi sono dovuta alzare dal divano per prendere il portafoglio, inforcare gli occhiali per leggere i numeri microscopici sulla carta e perdere vagonate di tempo: mi è bastato prendere lo smartphone, aprire l’app e inserire i dati di pagamento.

Quando mi è arrivata la carta fisica ero ancora più curiosa ed ansiosa di provarla. Il luogo giusto per testare la velocità di pagamento della carta Hype e assicurarmi che fosse a prova della mia fobia da shopping, è stato il nuovo centro commerciale di Arese, stracolmo di gente e di negozi. Entrata nel mio negozio di fiducia, alla cassa ho estratto la carta e in men che non si dica avevo già pagato grazie alla funzionalità contactless: mentre appoggiavo la mia carta Hype al pos stavo già pensando al prossimo negozio da visitare! A breve, in oltre 80.000 negozi in Italia, con HYPE si potrà addirittura pagare direttamente dal proprio smartphone!

DSC_0236
Shopping online con Hype

Ricaricare e richiedere Hype

Ovviamente il conto Hype non viene aperto con già del credito sopra, i soldini li dovete mettere voi! Ma la notizia meravigliosa è che ricaricare qualsiasi importo è sempre senza commissioni, particolare che rende HYPE unico nel suo genere! Per ricaricare avete varie soluzioni:

– utilizzare una vostra carta di credito, la ricarica avviene istantaneamente… detto, fatto!
– con un bonifico
– attraverso sportello ATM
– richiedendo denaro a un altro hyper

hype2
Come ricaricare Hype

La carta  è del circuito Mastercard e potete utilizzarla anche per effettuare prelievi: la differenza è il fatto che tutte queste operazioni sono gratuite. Non bastasse, la carta gode della protezione MasterCard con cui sei sempre rimborsato in caso di acquisti non autorizzati.

La registrazione ad HYPE e la richiesta della carta è veramente facilissima e per farla non serve nemmeno muoversi da casa… potreste farla addirittura in pigiama!
Funziona così:

– andate sul sito hype.it e seguite il link della registrazione
– tenete con voi il codice fiscale e la carta d’identità.  L’inserimento dei dati è velocissimo grazie all’utilizzo del codice fiscale mentre la carta d’identità (o passaporto) andrà fotografata tre volte per confermare la vostra identità: fronte, retro e selfie mentre reggete il documento

PicMonkey Collage
Alcuni passaggi di attivazione di Hype

E… finito. Sul serio, non dovrete fare altro!  Anche se può spaventarvi, il procedimento è veramente a prova d’imbranata e nel caso in cui doveste commettere qualche errore verrete contattate subito dal servizio di assistenza clienti: io ad esempio ho scattato male una foto durante la registrazione e dopo meno di mezz’ora sono stata contatta dal servizio clienti Hype, risolvendo tutto in pochissimi minuti.

Social Money

Ciò che rende Hype innovativa è la sua natura estremamente social, perché potrete inviare e ricevere denaro in tempo reale con altri utenti! All’interno della app, oltre alle funzioni avanzate di gestione del budget e ai sistemi di pagamento, avrete un’opzione per inviare e richiedere soldi ai vostri contatti in rubrica.
Questo è estremamente comodo perché avendo accesso in un istante al vostro conto su smartphone potrete scambiare qualsiasi cifra di denaro con altri Hyper. Io ad esempio ho convinto anche la mia migliore amica ad aprire un conto Hype e finalmente possiamo sistemarci facilmente in un sacco di attività che prevedono una quota da suddividere. La prima nel nostro caso è stata il pagamento del nostro account condiviso di Netflix.

hype3
Sezione obiettivi e dati del mese corrente

Siamo tutte donne quindi sappiamo già cosa state pensando: se è così facile fare acquisti online come può una shopping-addicted limitare la sua voglia di spese pazze? Amministrare il denaro per alcune di noi può sembrare un’impresa difficile, ed ecco perché oltre a visualizzare tutti i movimenti del vostro conto l’applicazione vi offre anche una sezione “Obiettivi”: potrete impostare un obiettivo come una vacanza o un acquisto a cui tenete molto, deciderne la scadenza e verificare i risparmi messi da parte.
Un’altra cosa che potrete fare è “mettere in pausa la carta”, ovvero disabilitare l’utilizzo della carta fisica attraverso l’applicazione con un semplice tap; inutile aggiungere che tra le altre varie funzioni tutte da scoprire, nell’app potrete anche ricaricare il vostro telefono con l’apposita voce.

Il verdetto

Io ho sempre avuto un rapporto un po’ problematico con i soldi: da ragazzina faticavo a risparmiare e adesso che vivo fuori casa ho sempre paura di rimanere a secco, ma con un sistema di spesa e di amministrazione come Hype è impossibile perché:

– ho sempre tutto sotto controllo sullo smartphone e posso accedere comodamente al mio conto ovunque, in qualsiasi momento e senza usare mille codici di sicurezza e chiavette elettroniche, ma avendo comunque il 100% di protezione del conto.
– ho un tracciamento in tempo reale delle mie spese grazie all’SMS Memo shop che mi avvisa di ogni spesa, e le statistiche totali in automatico, quindi posso rendermi subito conto se sto sprecando dei soldi e dove (scarpe, scarpe, scarpe, borse, scarpe…)
– posso usare Hype in Italia e all’estero senza problemi e senza rischiare che mi rifiutino la carta
– ho dimezzato il tempo delle mie spese sia online che fisiche e ho detto addio alle commissioni di ricarica delle vecchie prepagate, come anche per le commissioni sui bonifici e sui prelievi.

Insomma, io sono rimasta deliziata da Hype, dalla sua semplicità ed efficacia, priva di complicazioni e shopping-friendly, insomma: una carta che sa capire noi donne!

 

Questo articolo è stato redatto in collaborazione con Hype.

 

di Giordana Moroni