Per il loro lavoro le mamme dovrebbero guadagnare 3mila euro al mese

Le mamme ogni giorno lavorano da mattina a sera. E non stiamo parlando del lavoro “ufficiale”, quello che magari fanno in ufficio come impiegate o in negozio come commesse, ma anche come insegnanti, manager, chef e molto altro ancora: stiamo parlando anche del lavoro che nessuno di solito ci riconosce, dal momento che lo facciamo a casa. Il mestiere di mamma è il più duro del mondo, ma sarebbe anche il più redditizio se una donna con figli venisse retribuita per tutto quello che fa. C’è chi ha stimato che ogni mamma dovrebbe ricevere 3.045 euro netti ogni mese.

Il portale ProntoPro.it ha calcolato la retribuzione in base alle ore giornaliere lavorate dalle mamme in casa e fuori, applicando le tariffe che vengono riconosciute ai professionisti. Una busta paga davvero molto sostanziosa, ma non potrebbe essere altrimenti per un lavoro che non ha orari, non ha ferie, non ha nemmeno mutua o straordinari.

Quanti lavori fanno le mamme? Le mamme si occupano della cura dei bambini, della loro istruzione, facendo da baby sitter e da insegnanti private, ma sono anche degli autisti privati, che accompagnano a ogni ora del giorno i figli e gli amici dei figli in giro tra scuola, sport, feste e altro. E’ uno chef a domicilio, fa le pulizie di casa, lava e stira, quindi è anche una collaboratrice domestica.

La mamma è anche una personal shopper, che aiuta nella scelta dei vestiti nei negozi e anche negli abbinamenti, oltre a essere la prima life coach che ogni persona incontra nella sua vita: e i suoi consigli sono preziosi e dettati sempre dal buon senso, come quando ci dice di mettere la canottiera o di mangiare cose sane.

E ancora, la mamma è una compagna di giochi, è un medico, un’infermiera, una creativa che inventa storie e giochi ed è molto altro ancora. 3.000 euro al mese sono il minimo… Anche se a lei bastano i sorrisi dei suoi figli per essere ripagata (ma non disdegnerebbe politiche di welfare mirate a rendere il suo lavoro più facile!!!!).

di Redazione