Perché andare a letto arrabbiati fa male alla salute

Lo studio Memory consolidation reconfigures neural pathways involved in the suppression of emotional memories ci ricorda ancora una volta perché andare a dormire arrabbiati sia una pessima idea. Pensate che non influisce solo sulla qualità immediata del sonno provocando incubi e disturbi del sonno, ma influenza anche sul lungo termine memoria ed emozioni. Quando si va a dormire dopo aver litigato con qualcuno, il ricordo di quel litigio entrerà a far parte della nostra memoria e difficilmente riusciremo a dimenticarlo.

Mai andare a dormire quando si è arrabbiati
Mai andare a dormire quando si è arrabbiati

E’ noto che una delle funzioni del sonno è anche quella di far sì che i nostri ricordi rimangano fissati nella memoria. Peccato che questo funzioni anche con le emozioni negative, il che vuol dire che perdureranno di più nel nostro cervello anche dopo che l’evento acuto è ormai passato da un pezzo.

Tramite questo studio è stato dimostrato come il ricordo di emozioni negative venga conservato in quella parte del cervello che sfrutta la memoria a lungo termine.

Il che ha anche un altro risvolto: spesso dopo un trauma si hanno dei disturbi del sonno. Secondo i ricercatori è un tentativo del nostro cervello di evitare di immagazzinare dei ricordi non felici tenendoci svegli: in questo modo il cervello cerca di far sì che quei ricordi tristi non vadano a finire nella memoria a lungo termine.

Foto: By Chad fitzOwn work, CC BY-SA 3.0, Link

di Laura Seri