Perchè ci piacciono i film che fanno piangere?

 

Quante volte ci siamo organizzate con le nostre amiche per vedere insieme un film strappalacrime. Quanti fazzoletti abbiamo consumato e quante lacrime versato tutte insieme davanti al televisore. Ma vi siete mai chieste come mai tutto questo “autolesionismo”?

È la domanda che si è posto un professore evoluzionistico dell’Università di Oxford, che ha condotto uno studio per capire il potere di attrazione dei film drammatici sulla mente umana. Dopo aver analizzato un gruppo di persone alle quali è stato chiesto di vedere due film diversi, uno drammatico appunto e un documentario, è emerso un dato interessante.

Guardare un film triste
Guardare un film triste

Dopo la visione del film drammatico, la soglia di tolleranza al dolore è aumentata del 18%. Ciò significa che il film triste ha innalzato i livelli di endorfina nell’organismo di quelle persone, fungendo da “antidolorifico” naturale.

Pertanto, il dolore emotivo causato dal dramma sprigiona nel cervello le endorfine, in grado di farci stare bene, aumentare la tolleranza al dolore e consolidare i legami sociali.

di Marianna Feo