Perché dovremmo sempre guardare il bicchiere mezzo pieno

Osservate l’immagine che vi proponiamo qui sotto. Voi cosa vedete, un bicchiere mezzo pieno o un bicchiere mezzo vuoto? La risposta che date dice molto di voi e del vostro approccio alla vita, alle difficoltà, al destino. Lo sapete, però, che dovremmo sempre guardare il bicchiere mezzo pieno? Ci permette di vivere meglio, di essere meno stressati, di affrontare con più calma ogni avversità. Non è facile, ovviamente, ma possiamo provarci.

Un recente studio promosso da Bibite Sanpellegrino per la campagna sociale «Io Mi Meraviglio» ha coinvolto 1200 persone di età compresa tra i 18 e i 55 anni e 50 esperti di medicina e psicologia per capire qual è lo stato d’animo degli italiani ed è stato scoperto che chi riesce a trovare sempre il lato positivo di un’esperienza e non si fa condizionare da quelli negativi vive meglio ed è più soddisfatto.

Valentina Fenaroli, psicologa dell’Università Cattolica di Milano, parla di Wow Therapy: “Consiste nel cogliere gli aspetti vantaggiosi delle proprie esperienze e godere delle emozioni positive, per stare meglio sia da un punto di vista fisico che emotivo. Chiaro, questo entusiasmo verso la vita non è qualcosa di automatico: qualcuno è più predisposto per personalità, per esperienze di vita e, come dicono le ricerche, per patrimonio genetico. Ma si tratta di un’attitudine che può essere allenata e appresa“.

Cerchiamo di rimanere senza fiato di fronte a un tramonto, al sorrido di un bambino, cerchiamo la compagnia degli amici, diamo un bacio o un abbraccio, sperando di essere ricambiati, stiamo con chi ci ama: ecco le piccole gioie dalle quali ripartire per ricominciare a vedere il bicchiere mezzo pieno.

Ma secondo gli italiani sono anche altre le soddisfazioni della vita: il progresso dei figli a scuola, una carezza al cane, un libro, un film, un incontro inaspettato, il profumo o il gusto di un cibo o una bevanda che amiamo.

Ecco, allora, cerchiamo di cogliere i momenti in cui veramente siamo in pace con noi stessi e valorizziamoli, sempre e dovunque, cacciando i pensieri negativi e abbracciando la positività!

di Redazione