Perché non esiste il Nobel per la matematica?

 

Vi siete mai chiesti perché non esiste il Premio Nobel per la matematica? Per quale motivo Alfred Nobel si è inventato premi per tutte le più prestigiose scienze evitando proprio la matematica? Se chi si occupa di numeri può sperare di vincere un altro Nobel, come è capitato, ad esempio, a Nash, insignito con il premio Nobel per l’economia, o in un analogo premio, come la medaglia Fields, sappiate che non esiste una spiegazione unica che ci dice perché non c’è un Nobel per la matematica. Tra miti e leggende, cerchiamo di capire perché non esiste.

premio-nobel
Perché non esiste il Nobel alla matematica?

La leggenda più “simpatica” è la seguente: pare che il chimico inventore della dinamite non inserì la matematica tra i premi da lui ideati perché trovava antipatico un affermato matematico suo connazionale, Magnus Gustaf Mittag-Leffler, con il quale sembra che la moglie lo tradisse. Sarebbe comprensibile la mancanza della matematica…

Peccato che Alfred Nobel non era sposato: magari era l’amante della fidanzata o della compagna o magari è più accreditata la seconda pista, che vede l’esclusione di questa materia perché l’inventore del premio non era interessato all’argomento. C’è anche chi sostiene che Nobel non inserì un premio alla matematica perché questa era un linguaggio comune a tutte le scienze, preferendo dunque le applicazioni pratiche delle stesse.

Questi miti e leggende sull’assenza del premio Nobel alla matematica: voi quale ritenete sia la più plausibile?

di Redazione