Perchè voler essere un’eroina Disney

Analizziamo ora un fenomeno che molte conoscono e poche hanno mai guardato con occhi diversi: le protagoniste dei lungometraggi di Walt Disney. Nonostante io abbia più di trent’anni e sia sprovvista di prole, guardo con diffidenza alle mie coetanee che non amano il genere, classificandolo come infantile, o posponendolo a visioni più esistenzialiste e pesanterrime.

...al primo che mi dice che guardare film della Disney è da bambini, do un pugno sul naso!
Al primo che mi dice che guardare film della Disney è da bambini, do un pugno sul naso!

Un po’, sicuramente, è figlio del fatto che mi sento eternamente fanciulla, alle prese con un perenne lato infante che non ha voglia di lasciare il mio corpicino; ma c’è anche una grossissima fetta di consapevolezza del fatto che quando la Disney costruisce personalità e persona fa un lavorio decisamente niente male e ha solo da insegnarci.

Ebbene sì, perché le fanciulle che affollano i cartoni animati che tanto amiamo, hanno tutte delle piccole grandi peculiarità da insegnarci e dalle quali prendere esempio… Quali?

Leggere qui sotto per credere… e magari per imparare qualcosa…

Perché voler essere MULAN?

...e sarai potente come un vulcano attivo...
Essere ferma nel voler ottenere la propria felicità…

Perché ha scelto la sua felicità. I suoi genitori avevano in mente tutto un altro destino per lei, ma, indomita, la piccola Mulan ha preso i suoi due, ha disobbedito alla famiglia e se n’è andata a salvare la Cina. Non riusciva a stare nei canoni tracciati per lei, ha dovuto inventarsene di nuovi per trovarsi… e ce l’ha fatta!

Perché voler essere MEGARA?

...il potere di essere comunque noi...
Il potere di essere comunque noi…

Perché non è per niente scontata! Riesce a conquistare un semi dio come Hercules, pur avendo un caratteraccio, senza fare la svenevole, senza essere la classica DID, donzella in difficoltà, ma anzi, non lesina minimamente un atteggiamento acido, a tratti odioso, per niente sottomesso, e fa cadere un uomo grande e grosso ai suoi bei piedini!

Perché voler essere JASMINE?

...il mondo è mio, è sorprendente accanto a te...
Non accettare le convenzioni…

Perché sceglie l’uomo sbagliato e lo rende un principe. E questa è la mission di quasi tutte le fanciulle e lei è l’esempio che una su mille ce la fa. Beh, possiamo raccontare di ben poche altre donzelle capaci di prendere un comune straccione e di renderlo l’uomo che ci porta sul tappeto volante a scoprire il mondo….

Perché voler essere LADY MARION?

...togliere la corona ed impugnare la spada, si può e si deve!
Togliere la corona e impugnare la spada, si può e si deve!

Perché, nonostante sia una lady, nel momento di combattere, di sicuro non si tira indietro, anzi! Prende armi bagagli e migliore amica e si fionda nella lotta! Ci ricorda che la nostra condizione di gentil sesso, non ci deve fermare dal combattere le giuste battaglie per i giusti diritti… mai!

Perché voler essere MERIDA?

...per quanto io possa andare lontano, il faro di luce che è la mia famiglia conta... eccome!
Per quanto io possa andare lontano, il faro di luce che è la mia famiglia conta… eccome!

Perché, nonostante sia una ragazza giovane, con una forte voglia di indipendenza e la legittima esigenza di prendersi il suo posto nel mondo, non dimentica quanto sia importante la famiglia! Ci sprona a non dimenticarci l’importanza del calore famigliare, anche se rompono, anche se a volte sono una trappola, perché sono la NOSTRA trappola e non se ne può fare a meno!

Perché voler essere ESMERALDA?

...la bellezza di essere se stesse, comunque, nonostante tutto...
La bellezza di essere se stesse, comunque, nonostante tutto…

Perché è indipendente, vive da sola, non si vergogna delle sue origini e nemmeno di far parte degli emarginati e, soprattutto, diventa amica della persona meno desiderabile, del reietto che nessuno considera, del diverso… Esmeralda è esotica, diversa, affascinante e consapevole. Consapevole, ecco, consapevole è la parola d’ordine; quella che ognuna di noi dovrebbe, non solo tenere a mente, ma praticare come un mantra tutti i giorni!

Perché voler essere WENDY?

...seconda stella a destra... ma io torno a casa!
Seconda stella a destra… ma io torno a casa!

Perché avrebbe la possibilità di rimanere fanciulla per sempre, lontana dalle tribolazioni dell’età adulta, a mille miglia dalle pesantezze delle responsabilità, libera nelle sue idee, felice nella sua spensieratezza, senza nessuno che la obblighi ad essere o diventare nessuno che non voglia, ma sceglie di tornare nel mondo reale, di lasciare l’Isola che non c’è e di crescere!

Perché voler essere TIANA?

...l'amore conta... ma pure i sogni!
L’amore conta, ma pure i sogni!

Perché insegue un sogno e lo fa partendo da zero. E non si rassegna al fatto che sia difficoltoso, non accetta che non ci sia davvero la possibilità di farcela, non piega la testa di fronte a un’evidenza che la vuole perdente, lei non molla… non molla per niente, nemmeno dopo aver baciato un principe ranocchio che potrebbe cambiarle l’esistenza!

Perché voler essere ALICE?

...lei non sa dove sta andando, si piange addosso, e poi prova a capirlo!
Lei non sa dove sta andando, si piange addosso e poi prova a capirlo!

Perché, prende atto della propria totale confusione. Non è una cosa da poco, siamo tutte perennemente concentrate a sembrare sicure di noi e a fare incetta di metodi per aumentare l’autostima, ma spesso è solo una maschera, una facciata che mostriamo al mondo e che spacciamo come nostra, perché è decisamente più facile così e, invece, se prendessimo esempio da Alice, ci sederemmo su un sasso, piangeremmo su noi stesse, ammetteremmo di darci ottimi consigli e di non saperli minimamente seguire…e batteremmo le Regine di cuori che ci annientano il fegato e saremo in grado di andare avanti!

di Alice Nember