Piattaforme per pubblicare libri autonomamente

 

Gli aspiranti scrittori aumentano in modo esponenziale rispetto alla volontà delle case editrici italiane di dare spazio a giovani promesse. Se sei in questo consistente numero di “penna-dipendenti” cdome fare per non veder morire le tue idee su carta in un cassetto? Oggi puoi sfruttare lo strumento dell’autopubblicazione fornito da numerose piattaforme per la creazione e vendita di libri in formato digitale o cartaceo.

Il panorama italiano delle pubblicazioni

Autopubblicazione
Autopubblicazione

Trovare case editrici italiane pronte a investire su una nuova idea e su un potenziale talento è realmente difficile e sono pochi i fortunati rispetto alla mole di aspiranti scrittori in circolazione.

A questo va aggiunta la presenza di numerose piccole case editrici che chiedono soldi per la pubblicazione di un determinato numero di copie: spesso si devono spendere tra gli 800 e i 2000 € per veder pubblicare il proprio libro e ricevere poi una percentuale piuttosto bassa sulle vendite.

Internet ha creato un modo grazie al quale anche a te sarà possibile mettere in vendita i tuoi manoscritti presentandoli a un pubblico piuttosto vasto. In molti urlano alla morte della letteratura, ma in realtà questa può essere una via interessante per chi non trova spazio nelle maglie ufficiali delle pubblicazioni via casa editrice.

Ci sono interessanti esempi di libri partiti da autopubblicazioni e arrivati al successo internazionale, uno può essere “50 sfumature di grigio” ad esempio. Questo non significa che farai soldi autopubblicandoti, si tratta di casi in effetti che costituiscono una goccia in un mare, ma una via per provare a uscire dall’anonimato c’è.

Naturalmente la differenza dall’essere pubblicato da una casa editrice esiste: oltre il prestigio di una pubblicazione accettata dai guru dell’editoria, c’è anche il fatto che autopubblicandoti sarai il responsabile di quella che è la promozione del tuo libro e per fare anche questo bisogna studiare e lavorare non poco.

Strumenti per autopubblicare il tuo libro

Autopubblicazione
Come fare

Non allarghiamo però troppo il discorso e guardiamo insieme quali sono gli strumenti che puoi decidere di usare per autopubblicare il tuo libro.

1- Lulu.com

Lulu.com è considerato da molti il miglior portale di autopubblicazione di e-book e libri in formato cartaceo. L’interfaccia utilizzata è piuttosto semplice e intuitiva, l’ho usata anche io la prima volta assolutamente senza problemi.

Il sistema crea un codice ISBN rilasciato gratuitamente e viene garantito l’80% del guadagno della vendita all’autore.

Il pagamento è abbastanza puntuale e avviene mensilmente con bonifico o conto Paypal. Unico punto negativo probabilmente è il fatto che il libro non arriva nelle librerie italiane quindi il successo delle vendite sta tutto nella tua capacità di auto-promozione.

2- ilmiolibro.it

E’ un altro portale molto conosciuto anche per il fatto di essere legato alla marchio Feltrinelli. Nonostante sia famoso non è il migliore per la chiarezza dei guadagni da parte dello scrittore.

Il legame con la Feltrinelli è probabilmente il suo punto di forza dato che il libro pubblicato viene distribuito sull’intero circuito del marchio dell’editoria italiana.

Viene pagato il servizio di distribuzione e pubblicità e il prezzo può variare a seconda del numero delle pubblicazioni e anche delle promozioni in atto, nello standard la prima pubblicazione ha un costo di 79€. Il pagamento dei guadagni arriva in genere intorno ai 4 mesi dopo l’acquisto, dato che dipende dal pagamento degli store che lo hanno ordinato. Il calcolo del guadagno che viene fatto sul sito è piuttosto laborioso, ma potete verificarlo dalla pagina Faq del sito.

Autopubblicazione
Feltrinelli

3- StreetLib

Probabilmente non è il portale più conosciuto, ma ha ottime potenzialità. La pubblicazione su StreetLib garantisce il 60% del prezzo di copertina che viene incassato automaticamente a cadenza trimestrale. Il codice ISBN viene rilasciato gratuitamente

Con StreetLib si ha la sicurezza di finire tra i principali bookstore italiani e non, come Amazon, Apple bookstore, Ibs, Feltrinelli, Mondadori e Hoepli.  StreetLib fa parte anche il servizio Print On Sale  che permette di distribuire la versione cartacea del proprio libro sui maggiori canali online. 

4- Youcanprint

Youcanprint permette di pubblicare sia e-book che libri in formato cartaceo. Sugli e-book riconosce un guadagno del 50% che sulla versione cartacea scende al 20%.

Il codice ISBN viene rilasciato pagando una somma aggiuntiva di 30€. Il libro viene distribuito su tutti gli store online più in altre 4500 librerie fisiche.

5- Frenico

Non molto conosciuto Frenico permette di distribuire il tuo libro in formato esclusivamente digitale. Il codice ISBN è gratuito e su ogni libro venduto l’autore guadagna il 70%.

6- Kindle Direct Publishing di Amazon

Probabilmente lo conoscete anche perché acquistate di frequente libri su Amazon. Il sistema consente la diffusione esclusivamente su Amazon e il libro avrà solo il formato e-book per Kindle.

Anche se in molti articoli si parla di una royalty del 75%, a meno che non si venda in particolari paesi il guadagno sarà del 35%. Il bacino di utenza di Amazon è comunque molto ampio, il sistema abbastanza semplice da usare e monitorare ed è possibile entrare in particolari programmi di promozione dando l’esclusiva di pubblicazione ad Amazon.

Personalmente ho utilizzato questo sistema come primo tentativo di auto-pubblicazione e non l’ho trovato particolarmente indicato per chi vuole un risultato almeno semi-professionale.

Crea il tuo e-book e vendilo privatamente

Una alternativa alle piattaforme di auto pubblicazione è quella di utilizzare programmi in grado di creare oggetti multimediali e poi venderli in privato da blog o pagine di vendita create proprio da te. Insomma se sei una persona con un grande seguito sul proprio blog o in grado di auto-promuoversi da solo puoi utilizzare questo metodo, sapendo che non hai la stessa vetrina delle librerie digitali.

Questa via è ottima anche per chi vuole mettere a disposizione dei propri lettori materiale ed e-book gratuiti, dato che le piattaforme obbligano a un prezzo minimo d’acquisto.

1- Pubcoder

Tra i tanti strumenti online a disposizione troviamo Pubcoder un programma eccezionale per creare formati digitali interattivi.

Da Pubcoder puoi creare il tuo progetto ed esportarlo in formato e-pub e-book, Html5, app per Ios o Android e via dicendo.

Il servizio è a pagamento e per conoscere i prezzi basta chiedere un preventivo sul sito descrivendo le proprie necessità. Una versione free è comunque disponibile in prova per 30 giorni.

2- Booklaunch

Booklaunch mette a disposizione pagine di vendita per i tuoi libri e consente anche di prendere iscrizioni per la tua mailing list.

Il servizio ha un formato free con il quale si hanno funzionalità ridotte ma una e-book page a disposizione. pagando 5$ al mese si hanno 3  pagine, con 10$ invece si sale a pagine illimitate e altri servizi tra i quali un WordPress plugin.

 

di Agnese.C