Poche ma pericolose: le abitudini capaci di avvelenare qualsiasi coppia

 

La coppia è come un giardino: bisogna prendersene cura ogni giorno estirpando per tempo le erbe cattive“.
E proprio per questo occorre parecchio impegno costante, attenzione e voglia di fare.
Anche se tutto procede per il verso giusto è assolutamente consigliabile, necessario e opportuno convogliare parte delle nostre energie in modo quotidiano per non perdere di vista nessun punto, correggendo ciò che non va e rafforzando i punti di forza.
Nel fare questo si individuano immediatamente delle “comuni abitudini” totalmente sbagliate che danneggiano il rapporto di coppia logorandolo come una “goccia cinese“, poco a poco in sordina: vediamo quali sono.

1) Aspettare di abitudine che sia il patner a fare la prima mossa

cattive-abitudini-nella-coppia
Aspettare che faccia lui la prima mossa

Unacattiva abitudinetipicamente femminile: pare infatti che siano proprio le donne ad avere maggiormente questo atteggiamento statico ogni volta che si litiga e ci si dovrebbe cercare per fare pace o quando si ha voglia di intimità.

Sappiate che questa è una delle “cattive abitudini” più pericolose perché nasconde diversi punti critici e potenzialmente negativi.

Intanto non esporsi e aspettare significa per forza di cose non ascoltare i propri bisogni che per questo rimangono in balia dei tempi dell’altro.

Poi si dà un messaggio sbagliato al partner facendogli capire che non siamo cosi interessate a lui quando magari cosi non è affatto.

Altro aspetto da non sottovalutare è che spesso questo atteggiamento nasconde sentimenti di paura: le persone che hanno la tendenza ad aspettarsi dall’altro manifestazioni di affetto temono, molte volte, di mostrarsi bisognose di attenzioni, pensando erroneamente che possa essere un segno di debolezza capace di metterle in una posizione di inferiorità…non c’è cosa più sbagliata!

2) Essere cosi sicuri che tanto lui c’è sempre a prescindere

cattive-abitudini-nella-coppia
“Tanto lui c’è!”

Un conto è essere all’interno di un sano rapporto di coppia dove trovandosi bene e funzionando tutto si è creata un’armonia tale per cui ci si può rilassare consapevoli che l’altro c’è e ci sarà sempre, lì, pronto a dare una mano e a sostenerci, e un altro è invece dare l’amato per scontato… “tanto lui c’è!

Non è affatto detto che lui debba esservi per forza, che ci debba subito comprendere e sostenere in qualsiasi momento della sua giornata ed esistenza: fermiamoci allora a dire ogni tanto un sano e cortese “grazie” come per sottolineare che si è felici di aver ricevuto un gesto gentile di attenzione e supporto.

Bisogna assolutamente mettersi in questo ordine di idee e contente delle attenzioni del partner, fargli capire che il suo amore è capace di fare per noi la differenza, regalandoci un’esistenza serena.

3) Discutere sempre e sempre delle stesse cose… proprio non va!

cattive-abitudini-nella-coppia
Discutere senza cambiare le cose

Si sa… in quale coppia non si trova qualcosa che non funziona bene!?

Tutte ne abbiamo da raccontare: il punto è che i problemi non si risolvono litigando, o avendo un atteggiamento statico e fermo o peggio discutendo sempre puntando sul solito discorso.

In realtà stare fermi e polemizzare significa aprire un vero e proprio stato di “guerra in sordina assolutamente malsana per la coppia: a lungo andare il problema rimane così come l’abitudine a lamentarsi senza fare in concreto nulla di nuovo per cambiare davvero la situazione che non funziona.

Occorre quindi fermarsi e ragionare sul fatto che i momenti migliori per prendere buone soluzioni sono quelli sereni: non si deve avere paura di rovinare tutto, ma, desiderose di prolungare e moltiplicare questi momenti, occorre proporre un sano ragionamento proprio nei momenti felici ed emotivamente tranquilli.

4) Non condividere il momento della cena pensandolo come qualcosa senza importanza

cattive-abitudini-nella-coppia
Condividere, la parola magica!

Lo so, lo so, ci sono sempre mille cose da fare, si hanno ritmi differenti e la pazienza di aspettare l’altro a un certo punto viene meno.

Il fatto è che se questo capita ogni tanto non succede proprio nulla, ma se il cenare da sole pensando “tanto non fa nulla… lui poi si aggiusta” diventa un atteggiamento di routine allora siamo davanti a un bel grosso problemino!

Ricordatevi, cenare insieme rappresenta molto di più che consumare un pasto insieme: condividere il momento della cena è un gesto simbolico che vuol dire concedersi del tempo e dello spazio per coltivare il legame e la relazione e questo deve essere fatto con costanza e cadenza quotidiana.

5) Maneggiare continuamente smartphone e pc dimenticando il nostro lui

cattive-abitudini-nella-coppia
Sempre al cellulare…

Questa è senza dubbio la “cattiva abitudine”del secolo.

Quanto tempo passiamo davanti al nostro pc o al cellulare su social e siti di ogni genere anche per pura curiosità, noia o ragioni di poco conto?

Veramente tante…

Vi pare proprio il caso di passarne altre fisse davanti a un video anche quando c’è lui vicino a voi?

Le cose sono due: se lo fate perché vi state annoiando e sapete di averle provate tutte, ma proprio non c’è nulla che funziona, avete un grosso problema e forse stare assieme non è più la soluzione corretta per voi oppure se tutto in realtà funziona, allora fate attenzione, una coppia ha bisogno di interazione, di motivazione, di stimoli continui e di tanta cura: mollate il cellulare per un attimo!

Lasciate perdere almeno qualche volta il vostro cellulare e abbiate cura di lui: se le cose vanno bene sarà la scelta migliore che sicuramente vi porterà qualcos’altro che saprà di buono.

di Cristina Saglietti