Portogallo enogastronomico: un tour a base di Bacalhau

 

Quando si decide di organizzare una vacanza in Portogallo si può prescindere da poche cose: il Fado, il Porto, il mare gelido e mosso… e il Bacalhau, o baccalà.

Il Portogallo è sicuramente una nazione che gli italiani di tanto in tanto riscoprono non solo per un weekend veloce, ma anche per una vacanza che metta insieme mare e cultura. Il sud del Portogallo, con la regione dell’Algarve, attira moltissimo i vacanzieri con voglia di spiagge, mare e divertimento, il centro invece con le sue città come Lisbona o Porto e paesini sperduti nell’interno sazia la voglia di girare, scoprire e darsi alla cultura.

Mangiare in Portogallo: il Bacalhau
Il Porto, vino tipico del Portogallo

Entrare nella cucina portoghese è qualcosa di speciale, si scoprono sapori semplici e contemporaneamente intensi e, l’elemento chiave delle sue ricett, è sicuramente il pesce, con un particolare accento sul baccalà o, come lo chiamano loro, il bacalhau. Pensate che si dice che abbiano almeno 365 ricette diverse per cucinare il baccalà: una per giorno dell’anno. E, ulteriore curiosità, il baccalà viene definito ‘O fiel amigo’: il fedele amico.

Nonostante si tenda a sperimentare soprattutto la cucina della costa, vi consiglio di addentrarvi per un tour culinario verso il centro, dove sembra proprio che la cucina sia più variegata e mixi sapientemente i sapori mediterranei e continentali.

In passato il baccalà era particolarmente apprezzato per la possibilità di trasporto e conservazione che grazie alla salatura permetteva di mangiare questo pesce anche lontano dal posto in cui veniva pescato.

Come mangiare il baccalà? Vediamo insieme alcune ricette:

1- Bacalhau a braz

Baccalà con patatine fritte e uova condito con salsa di cipolla e prezzemolo.

Mangiare in Portogallo: il Bacalau
Bacalhau a braz

2- Bacalhau con Natas

Accompagnato da cipolline fritte e rinfornato con besciamella e patate bollite.

Mangiare in Portogallo: il Bacalhau
Bacalhau con Natas

3- Açorda de Bacalhau

Uno dei primi piatti più richiesti. Si tratta di una zuppa di pane con di brodo di pesce, soprattutto con baccalà, olio d’oliva, coriandolo e per finire uova al tegamino.

Mangiare in Portogallo: il bacalhau
Açorda de Bacalhau: una presentazione molto particolare, ma frequente, nella crosta di pane.

4- Bacalhau à moda de Minho

Baccalà forno cotto all’interno di foglie di cavolo. Viene servito accompagnato da cipolle rosolate e patate lesse (ma senza le foglie di cavolo usate in cottura).

5- Bacalhau frito

La ricetta più facile da capire, si tratta infatti di baccalà in pastella fritto.

6- Sopa alentejana 

Zuppa di baccalà fritto condita con coriandolo, uovo e pane.

Mangiare in Portogallo: il Bacalhau
Sopa alentejana

7- Bacalhau à moda do Porto

Questa purtroppo è un po’ complicata da spiegarvi, è una ricetta di baccalà tipica di Porto che i camerieri non mi hanno voluto spiegare… quindi meglio che la provate.

8- Bacalhau com batatas

Baccalà in crema di farina accompagnato da patate bollite

Mangiare in Portogallo: il Bacalau
Bacalhau com batatas

9. Cataplana de marisco

Una zuppa di pesce con molto baccalà, servita in una padella particolare chiamata proprio Cataplana

Mangiare in Portogallo: il Bacalau

10- Pastèis dè bacalhau

Si tratta di una ricetta diffusissima su tutto il territorio portoghese. Si tratta di una sorta di polpettine di Baccalà che potrete mangiare nei chioschi per strada oppure anche a un aperitivo serale in qualche locale.

Mangiare in Portogallo: il Bacalau

Se siete amanti del vino, provate ad annaffiare con del buon vino portoghese (oltre il conosciutissimo Porto, sembra ottimo anche il vino di produzione nella zona dell’Algarve) e concludete il pasto con un dolcetto tipico come i Pastel de Nata… ottimi soprattutto nella zona di Lisbona.

di Agnese.C