Regali di Natale da non fare mai per evitare figure imbarazzanti

Lo so che non è facile fare i regali di Natale, è difficile conoscere i gusti delle altre persone e non fare doppioni. Solo che ci sono dei regali di Natale che mai e poi mai andrebbero fatti perché rischiate delle figure a dir poco imbarazzanti. Con la conseguenza di vedere dall’altra parte una faccia schifata (la mia, sono incapace di non mostrare quanto poco trovi adatto quel presente) o una faccia di circostanza con relativi finti apprezzamenti (forse ancora peggio della mia faccia schifata). Se nella vostra lista di regali di Natale per parenti e amici ci fossero dei regali simili, vi suggerirei caldamente di provvedere a cambiarli:

1) regali riciclati: il riciclo va fatto bene, deve essere insospettabile. Quella statuetta di finta ceramica è ovvio che sta passando di famiglia in famiglia e che è un regalo riciclato

2) vestiti: a meno di non essere molto intimi e conoscere perfettamente gusti e taglia evitate. Se a quell’amica che indossa la 44 tu le regali la 46? E se lei odia quello stile?

3) ciabatte: mai, neanche se sono particolari, le ciabatte uno se le compra da solo, anche quelle con peluche giganti

4) tisane dimagranti: davvero vuoi dire alla tua amica che ha bisogno di dimagrire?

5) attrezzi da palestra: come sopra, chi ha voglia di sentirsi dire a Natale che deve dimagrire e tonificarsi?

6) tovaglia stampata con frutti giganti: quelle da supermercato, avete presente? Piuttosto non regalare niente, ma il regalo dell’ultimo minuto acchiappato al volo proprio no. Soprattutto se di plastica

Uccidimi piuttosto, ma a Natale non regalarmi questa!
Uccidimi piuttosto, ma a Natale non regalarmi questa!

7) strofinacci da cucina: come ti può venire in mente di regalare ad una persona refrattaria alla cucina e ai lavori domestici un set di strofinacci da cucina? Poi ci credo che non riesco a mascherare la faccia schifata

8) animali: MAI regalare animali a Natale, ad adulti e bambini. Primo non sai se sia allergico o meno. Poi non sai se abbia lo spazio, il tempo e i soldi per mantenere quell’animale. Il risultato? Che dopo le feste canili, gattili, associazioni di volontariato e veterinari sono sommersi di richieste di cuccioli o gattini da dare via perché passato l’entusiasmo delle feste natalizie non si sa più come gestire quell’animale

9) romanzi erotici: soprattutto se il regalo viene spacchettato in presenza di parenti, evitate. In realtà evitate anche di comprare libri a una persona che ne ha tantissimi, specie se appassionata di un determinato genere: è possibile che ce li abbia già tutti quelli che gli piacciono o che non gradisca quel romanzo di quell’altro genere che avete provato a comprarle

10) agenda o calendario dell’anno che sta per finire: il 25 dicembre 2016 tu mi regali un’agenda o un calendario del 2016? Mi prendi in giro?

11) soldi contanti: ci sono precisi casi in cui si possono regalare contanti. Su espressa richiesta dell’interessato (meno strofinacci e più soldi che devo farmi il portatile nuovo!), ai bambini o ragazzi, parenti stretti come genitori, nonni e figli che preferiscono che il parentame si compri qualcosa di suo gusto. Per tutti gli altri è vietato

12) creme antirughe: bel messaggio che stai dando alla tua amica

13) calzini e mutande: no, sono cose personali. E poi è imbarazzante se la lingerie te la regala tua nonna

14) cestini enormi con deodoranti e prodotti per la pulizia: messaggio subliminale? Un cestino piccolo con prodotti particolari è un conto, ma un cestino enorme con i classici prodotti da supermercato dà decisamente un messaggio diverso

15) maglioni di Natale: no, dai, per piacere, ma chi vuoi che possa apprezzare quel maglione con quella renna enorme?

16) pandoro, panettone e Baci Perugina: vuoi fare un regalo alimentare? Bene, ma scegli un prodotto di pasticceria, non il Baci Perugina o il Panettone Maina che posso comprarmi pure io al supermercato (e che hai comprato per via di quella offerta che ho visto pure io)

17) souvenir: evitate anche i souvenir comprati sulla bancarella e risalenti alle vostre ferie di agosto

18) prodotti vegan a chi è non vegan: abbiamo capito che sei convinto della tua scelta, ma evita di continuare a fare proselitismo anche a Natale, soprattutto se dall’altra parte ci sono persone che ti hanno detto che non condividono le tue idee

19) cesto di salumi a chi è vegan: vale anche il contrario, se sai che quella persona è vegan perché gli regali un cesto con salumi, formaggio e miele?

20) donazioni: siate sempre sicuri che la persona in questione approvi quella causa

Foto: FlickrFlickr

di Laura Seri