Rimini: vacanze low cost tra mare e nightlife

 

C’è chi d’estate è un abitué di Ibiza, chi ancora punta Lloret de Mar, ma chi ha pochi soldi in tasca e cerca vacanze low cost tra discoteche e divertimento rimane tra i confini nazionali dove Rimini è la regina delle notti brave.
Non avremo la movida spagnola, ma la Riviera Romagnola non ha nulla da invidiare alle tappe giovanili estere e tra alberghi di ogni livello, pub, ristoranti e locali alla moda continua ad attirare ondate di vacanzieri durante il periodo estivo.

Di per sé Rimini viene considerata low cost anche solo per il fatto di potersi risparmiare il volo, ma se non si sta attenti tra nottate, bevute, alberghi e cose varie, si può arrivare a cancellare il lato low cost della vacanza.

Come rendere una vacanza a Rimini low cost?

1- Dove dormire

Direi che gli ostelli a Rimini sono un’ottima alternativa. Molti hotel infatti vi venderanno pacchetti con pensioni complete e mezze pensioni di qualità obbrobriosa, meglio organizzarsi da se.

Prenotate con anticipo in modo da poter scegliere tra più hotel economici o ostelli e non badate alle stelle (a meno che non prendiate una buona categoria alberghiera, in genere gli hotel economici sono tutti pressoché scarsi).

2- Cerca di evitare i lidi attrezzati

vACANZE LOW COST A RIMINI
Lidi attrezzati

Anche se in molti vivono di notte, chi va in spiaggia, nella maggioranza dei casi preferisce le zone attrezzate. Non è sempre pigrizia, ma anche il fatto che il litorale è quasi per intero attrezzato e in Italia non è come in Grecia, non sei libero di piazzarti con gli asciugamani davanti ai posti paganti.

Puntate la spiaggia libera che si trova al porto di Rimini dove c’è abbastanza spazio per sdraiarsi con asciugamani propri risparmiando il costo di lettino e ombrellone, perché su una settimana o più il tutto si fa sentire.

3- Pranza con piadina

La piadina è romagnola, come dimenticarlo? Ecco allora che proprio il cibo tipico dà un buon modo per mangiare senza spendere una fortuna. Naturalmente sta a voi cercare i chioschi che non siano bufale, sia di prezzo che di qualità.

Il web intanto a gran voce elegge come migliore piadineria di Rimini “La casina del Bosco” nei dintorni del parco Federico Fellini, non proprio sul mare, ma a due passi proprio, forse è il caso di provare.

4- Cercate le feste in spiaggia

vACANZE LOW COST A RIMINI
Feste in spiaggia

Ogni serata inizia in spiaggia, peccato che le serate più belle siano quelle delle feste organizzate in modo libero direttamente sulle spiagge, a tema e ricche di gente.

In genere non sono particolarmente pubblicizzate dato che non sono organizzate dai locali, ma passeggiando sul lungomare è facile vederle e approfittarne, tanto l’ingresso è assolutamente gratuito.

5- Locali economici a Rimini

vACANZE LOW COST A RIMINI
Aperitivi e drink

Alcune discoteche, anche se di tendenza, richiedono spesso di pagare biglietti d’ingresso piuttosto costosi che non ci si può permettere di comprare tutte le sere.
Alcuni locali però assicurano divertimento a prezzi molto più abbordabili o anche senza pagare l’ingresso.

Se amate le serate live potete scegliere il Rockisland che garantisce ingresso libero e ottima musica. Molto apprezzato anche il ristorante, ma se volete risparmiare potete presentarvi dopo cena e pagare solo le consumazioni.
Anche al Coconuts l’entrata è libera, ma con consumazione obbligatoria e i prezzi dei cocktail non sono proprio economici. Per raggiungerlo in zona porto c’è anche una navetta gratuita, il Cocobus.

Non vi rovinerà neanche il Carnaby il cui biglietto comunque dipende dall’evento in programma.

Rimane il fatto che se volete sballarvi ogni sera con 3 o 4 cocktail sarà difficile arrivare a risparmiare. Personalmente non credo che ubriacarsi sia divertente, ma se proprio dovete farlo seguite un consiglio: fatelo con intelligenza, non guidate e a turno con i vostri amici fate in modo che uno rimanga savio ogni sera.

Fate buona vacanza e fatemi sapere come vi siete ingegnati per una vacanza low cost a Rimini.

di Agnese.C