Rubano il pc ad una ragazza disabile

Miya Thirlby, è una dolcissima ragazza di sedici anni di Plymouth, città nel sud-ovest dell’Inghilterra. È una ragazza disabile, che soffre di epilessia e che riesce a comunicare solo grazie a un particolare computer con un sofisticato software, l’Accent 1400. Un computer che però, qualcuno ha rubato nell’auto dei genitori.

E’stato il padre della ragazza adaver deciso di lanciare un appello sui social, nel tentativo di recuperare quel pc che è l’unico modo per dare voce a sua figlia. “Potreste ritwittare questa foto: hanno rubato la macchina che consente a mia figlia di parlare. È l’unico modo che le consente di comunicare con noi. È molto costosa e non può essere facilmente ricomprata. La mia povera ragazza non può più parlare con noi”, questo è ciò che ha scritto Bobby, il padre della dolce sedicenne. L’appello è stato condiviso anche da diversi personaggi dello sport, ed ha smosso le coscienze di tantissime persone comprese persone dello spettacolo. Ad esempio il messaggio del papà di Miya è stato ritwittato da nomi quali gli ex calciatori Paul Gascoigne e Alan Shearer e il tennista Andy Murray. Oltre alle migliaia di condivisioni è nata una pagina per raccogliere fondi per aiutare la famiglia della sedicenne

a ricomprare il prezioso pc da 5700 sterline che dà voce alla ragazza.

E in pochissime ore sono stati raccolti i soldi sufficienti per affrontare la spesa,

col solo Gascoigne che ha donato mille sterline.

Ora la famiglia della ragazza potrà comprare per lei un nuovo dispositivo che possa aiutarla.

 

 

 

 

 

 

di Ivan