Sciuragram, l’Instagram delle signore milanesi

Avete mai sentito parlare di Sciuragram? E’ la pagina Instagram del momento e, come suggerisce il nome stesso, è un account Instagram dedicato a tutte le sciure, come vengono chiamate le signore milanesi della Milano bene, della borghesia, che hanno ancora un dress code molto particolare, degno di essere immortalato in fotografie che stanno facendo il giro del web. Sì perché le sciure milanesi hanno molto da insegnarci: a non dimenticarci di vestirci con stile sempre e comunque, anche se non siamo più giovanissime o se stiamo andando a fare la spesa.

Sciura non è solo un termine dialettale, dal momento che è presente anche all’interno del Dizionario Italiano, che definisce così il termine: una signora un po’ in là con gli anni, che appartiene a una classe sociale agiata e che si distingue per il suo stile curato, spesso decisamente vintage, ma sempre molto ricercato.

A tutte le sciure milanesi è dedicata questa pagina Instagram, che oggi conta più di 30mila follower e che ogni giorno ci regala foto bellissime da vedere. Sì, perché la sciura è sciura sempre, quando deve andare alla prima della Scala, ma anche quando deve andare al mercato rionale a comprare frutta e verdura.

L’idea di aprire questa pagina su Instagram è venuta ad Angelo, uno studente della Basilicata che vive a Milano, con la passione per la fotografia: lui non ha aperto la pagina per diventare famoso, ma per gioco. Con un suo amico si scambiava smepre le foto delle sciure in giro per la città che lo ha adottato e da qui la decisione di creare Sciuragram.

A Today.it Angelo spiega come essere una sciura perfetta: Angelo, lo studente del Sud che celebra le sciure milanesi: “capello cotonato, gioielli vistosi, scarpe col tacchetto. D’inverno, deve indossare la pelliccia, d’estate l’occhiale da sole grande e scuro”.

E sappiate che le sciure non le trovate dappertutto a Milano: da sole o insieme, di solito bazzicano le zone di Brera, dei Bastioni, del Mercato di San Marco o di via Solferino.

di Redazione