Scopri la leggerezza in giardino con le graminacee ornamentali

 

Se ci sono delle piante davvero belle per tutte le stagioni, quelle sono le graminacee! Spesso sottovalutate, ultimamente stanno tornando prepotentemente al centro dell’attenzione, prendendo sempre più spazio all’interno di giardini e terrazze, per la loro facilità di coltura e il bellissimo portamento.
Si sposano bene con molte altre specie adattandosi a diversi stili, da quelli più classici e romantici a quelli moderni e minimal, giocando sui contrasti tra le forme nette e rigide dei materiali d’arredo e la loro morbidezza.

3
Una bordura classica con graminacee
image 6a - metal box planter closeup
Una fioriera moderna

Sono piante su cui fare affidamento per tutto l’anno: tagliate drasticamente alla base a metà inverno, ricrescono molto velocemente in primavera, regalando densi cespugli ondeggianti per tutta l’estate. Ma è in autunno che raggiungono il massimo dello splendore, con le loro fioriture a spiga, che le rendono letteralmente delle nuvole dorate! Se però le lasciamo seccare durante l’inverno, sapranno dare luce anche sotto la neve!

winter grasses
Graminacee d’inverno

In generale preferiscono esposizioni aperte, soleggiate o semiombreggiate. Il terreno deve essere normale e drenante. Solitamente sono molto rustiche, sopportando bene anche gli inverni più rigidi.

Il portamento è spesso ricadente, formano ampi cespugli da cui, tardivamente, si innalzano le spighe delle fioriture. Alcune sono considerate delle tappezzanti, ottime come groundcover o per giardini rocciosi. Altre raggiungono altezze ragguardevoli, per cui è bene piantarle a una certa distanza (1m-1,2m): in ogni caso ricordiamoci che l’effetto migliore lo danno in gruppo, quindi consiglio di piantarne sempre almeno tre vicine per aumentare la consistenza dell’insieme.

Vediamone alcune più nel dettaglio.

Miscanthus sinensis

Ha un fogliame molto leggero, verde acceso, forma dei cespugli alti fino a due metri, leggermente ricadenti. E’ molto rustica, preferisce il sole. Perfetta come sfondo di un insieme o singolarmente in gruppi densi di almeno 3-5 esemplari. Ne esistono molte varietà, le più conosciute il Miscanthus “gracillimus” per la sua leggerezza e il “morning light” per le spighe rosate di fine estate-autunno.

Miscanthus-sinensis-Morning-Light-1
Miscanthus sinensis “morning light”
Miscanthus_sinensis_Morning_Light
Miscanthus in fiore

Pennisetum setaceum

Specie molto conosciuta e apprezzata per il portamento leggero, vaporoso, enfatizzato dalle spighe che sembrano piumini. Meno rustica rispetto ad altre graminacee, è più adatta a climi miti. Preferisce il sole e un terreno normale. Tra agosto e ottobre fiorisce con spighe bianco rosate, molto eleganti. Esiste anche una bellissima varietà dalle foglie rosso scuro, detta appunto “rubrum”, con fioriture che si protraggono fino a dicembre. Entrambe raggiungono un’altezza di circa 1,5 metri.

pennisetum setaceum
Pennisetum setaceum e P. setaceum “rubrum”
2 phlox
Pennisetum “rubrum” con Phlox e begonie

Molinia caerulea arundinacea

Questa specie è di notevole effetto, soprattutto per la sua altezza che può raggiungere i due metri, in circa tre anni (cresce lentamente) e per il colore dorato intenso delle sue infiorescenze. Per esaltarle posizioniamole verso il lato ovest del giardino, quando il sole basso al tramonto incendierà ancora di più il suo colore.

E’ molto rustica e facile da coltivare, preferisce le posizioni ben soleggiate. Perfetta in gruppi densi, come sfondo di un’aiuola o a contrasto di siepi scure.

molinia-caerulea-ssp-arundinacea-transparent-
Molinia caerulea arundinacea

Muhlenbergia capillaris

Questa nuvola rosa vi lascerà senza parole alla sua prima fioritura! originaria delle praterie del Sud degli stati uniti e del Messico è stata da poco introdotta anche da noi, dove preferisce posizioni semi ombreggiate o soleggiate. Ama terreni asciutti.

Ama il caldo, non teme la siccità, d’estate potrete anche fare a meno di innaffiarla! I suoi ciuffi verdi e leggeri persistono durante l’inverno, arrivando a un’altezza di circa 1 metro. In autunno diventa una gioia per gli occhi con le sue leggerissime infiorescenze rosa, che la trasformano in una vera e propria nuvola! Molto bella accostata ad altre specie a fioritura autunnale, come il Sedum o l‘Echinacea.

Muhlenbergia
Una nuvola rosa

Cortaderia selloana

Questa gigantesca graminacea saprà da sola enfatizzare qualsiasi angolo del vostro giardino, con i suoi quasi 2 metri di altezza e le sue lunghe spighe che sembrano piume! Il suo aspetto rustico, ma molto romantico la rende perfetta per un giardino in campagna, sullo sfondo, ma anche come protagonista di un angolo al sole.  Fiorisce tra settembre e ottobre, in spighe color crema, ma esistono bellissime varietà rosee.

cortaderia selloana
Bellissima Cortaderia
cortaderia rosea
Varietà classica e rosea

Festuca glauca

E per concludere passiamo dalla gigantesca Cortaderia alla piccola Festuca dal colore azzurrino. Molto bella e versatile sia in ambito moderno che classico. Perfetta come base di una bordura mista, lungo un camminamento o in un giardino roccioso. La sua altezza non supera i 40 cm, preferisce essere posizionata al sole o leggermente in ombra. Fiorisce in tarda estate con piccole spighe color crema, ma il suo punto di forza è principalmente il suo colore cinerino.

festuca glauca
festuca glauca

Come abbinarle?

Abbiamo visto come le graminacee ornamentali siano molto belle e versatili, perfette in gruppi densi, si abbinano molto bene ad altre essenze abbastanza alte e leggere, per un effetto quasi spontaneo. Utilizziamo la verbena (Verbena bonariensis), il sedum, l’echinacea e gli aster!

Graminacee e perenni miste

E infine qualche consiglio per potare questa graminacea a fine inverno:

di Maddalena Franzosi