Se dormite dopo che la sveglia ha suonato, siete molto intelligenti

Svegliarsi al mattino è dura per tutti, ma per qualcuno è una vera e propria tortura doversi trascinare giù dal letto. Quando suona la sveglia speriamo che sia solo un brutto sogno, ma purtroppo sappiamo benissimo che non è così. Ci sono tante persone, però, che scelgono un trucchetto per rendere meno doloroso l’evento, anche se così facendo lo prolungano. Suona la sveglia? Bene, io la stacco e mi rimetto a dormire, tanto ne ho messa un’altra 5 minuti dopo… Sappiate che se lo fate anche voi, allora siete delle persone intelligenti.

Uno studio condotto dalle ricercatrici Satoshi Kanazawa e Kaja Perina ha svelato che le persone che si rimettono a dormire dopo che la sveglia ha già suonato sono dotate di un’intelligenza davvero unica: dormire dopo il suono della sveglia stimola felicità, capacità mentali e anche creatività, quindi dovremmo farlo tutti in realtà, non è da considerarsi una cosa da pigri!

Ma come mai sarebbero più intelligenti queste persone che si girano dall’altra parte come se non avessero sentito il trillo della sveglia, rimettendosi a dormire beatamente? E’ presto detto: i pigri seguono i loro ritmi naturali di veglia e sonno, proprio come facevano i nostri antenati che andavano a dormire presto per svegliarsi al mattino non appena il sole sorgeva.

Oggi abbiamo una vita decisamente più frenetica rispetto a quella dei nostri antenati e svegliarci sempre alla stessa ora per andare al lavoro sarebbe un’imposizione che non sempre può far bene al nostro organismo. Se da un lato è bene svegliarsi sempre allo stesso orario, dall’altro potrebbe essere deleterio se non segue i ritmi del sole.

Chi, però, ha il vizietto di riaddormentarsi dopo la sveglia, non fa che bene: è un modo come un altro per stimolare l’intelligenza. Anzi, è un modo assolutamente piacevole, non trovate? Domani mattina tutti a letto anche se la sveglia ha già suonato: al capo chi lo dice, però?

di Redazione