Spettegolare al lavoro aiuta la carriera

La ricerca effettuata dagli psicologi Junhui Wu e Paul Van Lange della Vrije Universiteit di Amsterdam e Daniel Balliet della Wesleyan University in Connecticut (Usa) ha dimostrato come spettegolare sul posto di lavoro possa addirittura aiutare la carriera. Finora ci hanno sempre insegnato che i pettegolezzi al lavoro non pagano, ma sembra che il gossip lavorativo non solo aiuti a tenere a bada i colleghi invidiosi, ma possano anche spingere la nostra carriera. Ma come possono dei pettegolezzi aiutarci sul posto di lavoro?

La pausa caffè, un classico del gossip aziendale
La pausa caffè, un classico del gossip aziendale

Il fatto è che la paura di perdere la propria reputazione per via di un pettegolezzo incontrollato o di voci di corridoio non fondate porterebbe i lavoratori a collaborare di più con gli altri membri dello staff, aumentando così l’efficienza.

Ma c’è di più. Secondo Dorothy Tannahill Moran della società di consulenza Introvert Whisperer, ci sono ben sei motivi che portano i pettegolezzi e il gossip lavorativo ad aiutarci nella carriera:

1) maggiori informazioni: più pettegolezzi girano, più verrete a conoscenza di informazioni potenzialmente utili. Molte saranno false, ma alcune saranno vere e quindi spetterà a noi discernere tra le due. Inoltre scoprirete cosa si pensa in giro su di voi e porvi rimedio

2) scoprirete chi sono i leader del gruppo: ascoltando i pettegolezzi altrui scoprirete chi conta veramente sul posto di lavoro. E farveli amici vi aiuterà ad aumentare di grado e apprezzamento tra gli altri

3) vi integrerete meglio: nulla aiuta di più nel fare amicizie che partecipare ai gossip di gruppo, sempre però rimanendo entro i limiti del buon senso

4) conoscerete meglio i vostri colleghi: quando si fa gossip, il clima dell’ambiente risulta subito essere più tranquillo e informale, cosa che ci permette di conoscere meglio gli altri e farci conoscere meglio

5) impareremo i nostri limiti: va bene fare gossip, ma bisogna dosare i pettegolezzi, senza mai scadere nell’insulto e nella diffamazione. Fate domande tranquille e generiche, parlate in maniera leggera delle vostre idee sulla faccenda, ma sempre rimanendo sul vago

6) conoscerete meglio il modus operandi del luogo di lavoro: non mi riferisco alle regole base, ma a quelle non dette. Tramite i pettegolezzi scoprirete cosa dà fastidio al capo, quali siano le cose che gli piacciono nei suoi dipendenti e quali no, se straordinari e intraprendenza siano ben visti o meno… queste cose le scoprite solo tramite i pettegolezzi, non stanno scritte da nessuna parte

Via: LinkedIn Pulse

Foto: By Seattle Municipal ArchivesFlickr: City Light employees on coffee break, 1960s, CC BY 2.0, Link – By Lionel AllorgeOwn work, CC BY-SA 3.0, Link

di Laura Seri